Isola d'Elba

Benvenuti nel Blog, siete liberi di lasciare la vostra opinione, qualunque essa sia, su Rio nell'Elba e non solo....


Visualizzazione ingrandita della mappa
Link consigliati:
Google
Wikipedia
Flickr
Youtube
Speedtest
Clipperz
Skype
MediaFire
MediaFire
Image Loop
Imageshack
Beppe Grillo
Wolfram|Alpha
Link consigliati:
Polisportiva
U.S.D. Elba 2000
Elbareport
Tenews
Camminando.org
Federico Regini
Davide Solforetti
Dario Ballini
Il Vicinato
Elbacomunico
Elbanetwork
Porto Azzurro Blog
Circolo S. Pertini
Comune di Rio nell'Elba


Firefox 3



Vota questo sito!

Segnala questo Blog ad un tuo amico: clicca qui

Meteo a Rio nell'Elba



Page 1/178: (1) [2] [3] [4] [5] [6] [>] [»] Scrivi un Messaggio nel Blog
Autore Messaggio
Riese di fori
Messaggio 14230 del 25.05.2017, 15:56
Provenienza: Fori
Va bene, la colpa è sempre del più alto in carica, ma gli uffici dove sono? Branca branca branca ... Forse, se a estremi mali, estremi rimedi ...! http://www.cameralook.it/web/wp-content/uploads/2016/04/2-Armata-Brancaleone.jpg
Rio alto
Messaggio 14229 del 25.05.2017, 14:23
O un sera ammalato l'autista? Grave gravissimo! Quando c'era la precedente amministrazione occupavano la stanza del sindaco per i disservizi o c'è ne semo dimenticati?
Riese
Messaggio 14228 del 24.05.2017, 23:32
O unnestamobene lo stesso? Semo tutti belli contenti!!
disservizio
Messaggio 14227 del 24.05.2017, 11:25
Provenienza: rio nell'elba
2 giorni senza servizio scuolabus e senza nessuna spiegazione da parte del comune ....questo sta succedendo a rio nell'elba da 2 giorni e nessun giornale ne parla e nessun amministratore si dimette e la minoranza è al mare
lettera ad un amico
Messaggio 14226 del 23.05.2017, 22:53
Provenienza: Rio Castello
lettera ad un amico come vedi sono riuscito a scrivere nuovamente. Si, perché penso, che tutto sommato, scrivere faccia comunque bene. Come dire che, alla fine, tutti possiamo dire la nostra! Penso anche che le buone cose alla lunga vedono la luce ed anche i più tosti, devono in ogni caso prendere atto delle cose reali, senza fumo intorno. Tralascio, perché l'argomento non mi appassiona (come del resto non mi ha mai appassionato), le insistenti suppliche non dette di chi è alla continua ricerca di un passato che, purtroppo, non può più tornare. Basta, per favore. Guardiamo in avanti, alle giovani generazioni e al loro futuro. Guardiamo ad un paese che non ha futuro se non si valorizzano le forze giovani di cui dispone. I pensionati e le pensionate imbeccate alla ricerca di una nobile visione, lasciamole come soggetti futuri per eventuali film su Rio (sempre che siano presentabili) guardiamo, invece, alle reali prospettive per il futuro. Si, perché, coloro che sono sempre alla luce della ribalta o che cercano di esserci in maniera impropria, hanno già avuto e sarebbe, pertanto, ora che lascino la scena a chi rappresenta il futuro, cioè i giovani. Cercare di fare per i giovani e non per se stessi, questo dovrebbe essere l'obiettivo di questi soggetti che in prima pagina o dietro le quinte vogliono animare la vita di Rio. Lasciate in pace questo paese e vivete la vostra vita serenamente sia a Rio che fuori! Abbiamo già avuto il sentore degli sciacalli che si cibano delle carcasse dei morti e sui morti creano il loro futuro, così come abbiamo visto volteggiare gli avvoltoi, specie non autoctona, con i loro tic nervosi che gli fa muovere la testa da una parte all'altra, (da estirpare, secondo le direttive ed i principi del PNAT) , pronti ad avventarsi sui moribondi, senza aspettare che muoiano. Meno male che allo stato: denti rotti e becchi spuntati, per il futuro vedremo. Ti saluto caro amico e, se sarà necessario, ti parlerò ancora e, per quanto mi sarà possibile, ti darò suggerimenti, avvertendoti di stare attento a certi ambienti. Sai la prudenza non è mai troppa. Un caro saluto.
Il Principe delle Sughere
Messaggio 14225 del 22.05.2017, 12:09
Provenienza: Le Sugarelle
Soggetti

Soggetti che per anni non hanno mai fatto parte della vita del paese.
Soggetti che per anni non hanno mai frequentato nessuno perché convinti di appartenere ad un ceto superiore.
Soggetti che per anni hanno vissuto con la puzza sotto il naso.
Soggetti che hanno sempre discusso con tutti.
Soggetti che hanno sempre sparlato di tutti, anche di quelli che ora frequentano assiduamente.
Soggetti che non hanno mai lavorato per il paese.
Soggetti che……..tante altre cose……….
Ma di che e di chi stai parlando!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ivano
Messaggio 14224 del 21.05.2017, 19:26
Lymantria Dispar, Parco e vil denaro.

Sono a S. Felo, dentro casa mia che si trova all'interno del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano.
Parlo con un amico che è venuto a trovarmi e mi passo una mano fra i capelli. E' lui che mi avverte della caduta di qualcosa e ... non sono capelli. Si tratta della famigerata Lymantria. Prima me ne ero già tolto qualcuna dalla felpa.
I bruchi sono ovunque. Sulle piante ornamentali, su quelle da frutto, sui muri, qualcuno dentro casa e qualcuno, come detto, sulle persone.
Ho chiesto informazioni sul da farsi al sindaco ed anche all'Unione dei Comuni delle colline metallifere (ex provincia).
Le risposte sono state:
Il sindaco: " il problema è noto, ormai servirebbe l'intervento aereo dell'elicottero, ma il Parco, che non ha soldi (costo di circa 140.000 € ?) si trincera dietro il fatto che il fenomeno dovrà esaurirsi da solo e che un intervento indiscriminato come quello aereo distruggerebbe anche altre specie.
L'ex provincia:" abbiamo segnalato già questo inverno che i nidi erano in aumento e che la situazione in primavera senza interventi sarebbe stata peggio del 2015 e 2016.
Facciamo quello che possiamo, abbiamo tante richieste e le risorse sono poche. Quest'anno è stato richiesto anche qualche piccolo contributo economico ai comuni".

Personalmente a novembre avevo segnalato con una mail alla D.ssa Zanichelli, Direttrice del Parco, la presenza di molti nidi in Capo d'Arco senza però avere alcuna risposta.
Si potrebbe forse capire i non interventi del Parco nelle aree boschive, ma perché non interviene in modo mirato, e per tempo, nelle aree abitate di sua competenza a tutela delle persone e dei loro investimenti in piante ornamentali e da frutto?
L'autodifesa fai da te, oggi 21 maggio, anziché una programmata per tempo e con mezzi e specifici, ambientalmente compatibili da parte del Parco, potrà significare la morte di quegli animali che ho curato da anni. Ricci, beccafichi, lumache, altri insetti, ... Mi preoccupa anche la colonia felina che accudisco da anni. Purtroppo quando mi sono trovato i bruchi anche addosso ed in casa non ho avuto altra scelta che la loro distruzione.

Spero sia solo casuale che nell'elenco di compiti (Piano della Performance) a cui si dedica il Parco sia menzionato solo all'ultimo posto il seguente: " realizzazione di esperienze di sviluppo rispettose della qualità della vita delle comunità locali e alla preservazione delle risorse naturali".

Ho scorso i dati di bilancio 2016 del Parco e a seguire li riepilogo.
1. Ambito NATURALISTICO AMBIENTALE = 9 voci per € 1.545.212
2. Ambito SOCIO CULTURALE = 25 voci per € 2.248.174
3. Ambito ECONOMICO SOSTENIBILITA' = 9 voci per € 852.731
4. Ambito ORGANIZZAZIONE ENTE = 73 voci per € 1.840.000
5. T.LE € 6.486.117

Non ho trovato la voce "Lymantria" in nessuna parte del Vs. piano triennale di gestione 2016-2018, da cui ho ricavato i costi precedenti.

Mi permetto di chiedere come cittadino danneggiato: é stata fatta un'analisi del problema relativo all'impatto che questo flagello ha sulle persone?
Se si, su quale capitolo, da chi, a quali costi e con quali risultati?
Gli abitanti all'interno del Parco, possono essere coinvolti, informati e forse condividere anche se a posteriori i risultati? In fin dei conti nel 2016 per queste motivazioni erano previsti ben 2.248.174 €.

Mi e Vi auguro che i circa 6.500.000 € di noi tutti, da Presidenza e Direzione attuali siano spesi meglio delle gestioni 2001 - 2007!
La preoccupazione
Messaggio 14223 del 15.05.2017, 12:20
Provenienza: Marcello Camici
FINE DEL GRANDUCATO DI TOSCANA ASBURGO LORENA PREOCCUPAZIONE DEL GONFALONIERE DI RIO.RACCOLTA DI PEZZE E FASCE PER I FERITI DELLA GUERRA Il 7 luglio 1859 il gonfaloniere di Rio,Angioletti, è preoccupato e scrive al governatore dell’Elba : “Comunità di Rio Al Sig. Cav. Governatore Civile e Militare dell’Elba Portoferraio Ill,mo Signore RISERVATA Con mia Officiale dè 2 luglio corrente trasmettevo a VS Il.ma la Deliberazione di questo Consiglio Generale emessa per la unione della Toscana ed il Regno Italico di S. M. Vittorio Emanuele II e l’indirizzo a stampa avente lo stesso oggetto. Non essendomene stato accusato il ricevimento io debbo nuovamente pregarla a voler avere la bontà di accusarmelo,per mia quiete,trattandosi di un affare di tanta importanza. Ho l’onore frattanto di segnarmi con la più distinta stima ed ossequio. Di VS Ill.ma Rio lì 7 luglio 1859 Dev.mo Serv.re Angioletti” (affari generali del governo dell’isola d’Elba 1859-1860.Doc 101-260.Carta 260. Archivio storico comune Portoferraio)) Angioletti sente la responsabilità di rappresentare tutta quanta la popolazione di Rio che a grandissimia maggioranza ha votato per l’annessione della Toscana al Piemonte. Siamo in pieno svolgimento della seconda guerra d’indipendenza italiana . Si sta andando verso una tregua che di lì a qualche giorno (11 luglio) porterà all’armistizio di Villafranca tra Napoleone III imperatore francese e Francesco Giuseppe,imperatore austriaco.La guerra ha fatto morti e feriti. Per questi ultimi si mobilita la città di Portoferraio raccogliendo pezze e fasce . Così scrive il gonfaloniere di Portoferraio: “ Al Sig. Cav. Colonnello Governatore Civile Militare dell’Elba Lì 9 luglio Fila e pezze per i feriti nella guerra di indipendenza Le rimetto una cassa di legno contenente le 60 Fila e le 80 Pezze e fasce raccolte dalle Sig,re Collettrici in questa Città da servire per uso dei feriti nella Guerrra della Indipendenza Italiana pregandola a volersi compiacere inviarla a luogo del destino Squarci “ Le “Signore Collettrici” sono quelle che il gonfaloniere, circa una ventina di giorni prima ,in qualità di presidente della commissione diretta a raccogliere offerte per la guerra dell’indipendenza,aveva prescelto pregandole ed invitandole “a volersi adoperare con zelo e perseveranza a raccogliere oggetti e pecunia ,sapendo ( ) che alla preghiera dettata dal labbro femminile e patriottico niuno potrà negare l’obolo alla Patria che invoca aiuto ad ogni suo figlio in così supremo momento”. Questi in nomi: Marianna Bigeschi nata Mazzinghi,Anna Montelatici,Marianna Bigeschi nata Puccini,Domenica Daddi,Elvira di Luigi Damiani,Eloisa Foresi. (Copialettere del gonfaloniere Portoferraio dal dì 22 maggio 1859 al dì 5 dicembre 1860.Anno 1859.N° 129.Archivio storico comune Portoferraio) Marcello Camici [email protected]
Mini Olimpiadi di Rio
Messaggio 14222 del 15.05.2017, 12:17
Provenienza: da TENews
Sarà Giada Cavataio la madrina della 5a edizione delle Miniolimpiadi di Rio Elba 2017, in programma martedì 16 maggio a Rio nell'Elba; campionessa italiana di pattinaggio artistico, campionessa europea juniores e medaglia d'argento a Rio 2016, la bellissima atleta Toscana che ha anche partecipato alle finali di miss Italia 2014 è stata scelta dal Coni per fare da madrina al fortunato evento sportivo organizzato dalla polisportiva di Rio Elba che vede la partecipazione di dieci scuole dell'infanzia, dal Cavo a Marina di Campo, con 475 bambini che saranno i veri protagonisti in un giorno di sport e solidarietà per la fondazione Tommasino Bacciotti, con il patrocinio della Regione Toscana e il Coni Toscana: nella cerimonia di apertura dalle 10.30 alle 11.30 dopo la sfilata di tutti i bambini tra colori e allegria ci sarà anche il tempo per premiare , compito che spetterà alla bella Giada, i bambini della squadra di calcio del Rio Elba per il bel gesto di fair play verso il compagno di squadra Maurizio. Verranno ricordati anche tre elbani scomparsi recentemente, molto amati da tutta l'Isola; non ancora confermata la presenza del ministro allo sport Luca Lotti, che ha assicurato che lo farà sapere solamente il giorno precedente la manifestazione , confermata invece la presenza della famiglia Luzzitelli con Mattia e Tommaso che parteciperanno alle discipline assolutamente non agonistiche. Il tutto fino alle 14.30, quando i 475 bambini formeranno una catena tenendosi per mano e sulle note della commovente Usa for Africa andranno sotto le tribune a raccogliere un applauso che uscirà dal cuore di tutti i presenti, che per un giorno sarà un cuore solo,un cuore grande,un cuore elbano.
Dal Vicinato
Messaggio 14221 del 14.05.2017, 10:35
Da il Vicinato "- Matteo Simoni, segretario del Circolo PD di Rio nell'Elba comunica: «Il segretario ed i componenti del direttivo rassegnano le proprie dimissioni a scadenza del loro mandato e in considerazione del nuovo assetto politico a livello nazionale del nostro partito. Ringrazio, anche a nome del direttivo uscente, tutti gli iscritti e tutti coloro che ci hanno sostenuto in questo periodo di intenso lavoro a sostegno delle azioni politiche locali, comprensoriali e nazionali. Sarà mia cura comunicare il calendario dei prossimi incontri a breve termine»."
X Ivano
Messaggio 14220 del 13.05.2017, 16:38
Provenienza: Dante schezzini
Augh!
X Dante
Messaggio 14219 del 13.05.2017, 16:03
Condivido in parte l'affermazione che gli applicativi siano ritagliati su misura. Può essere vero per la aziende, dove prodotti e organizzazione variano da azienda ad azienda. Per la PA procedure e atti dovrebbero essere uguali fra gli stessi Enti. In genere variano i motori che stanno sotto, ma gli output devono essere uguali.
Gli elementi oggettivi, il bando con il capitolato, sembrano mancare e questo rende impossibile il giudizio. Vero, ma se così fosse, sarebbe ancora peggio. In ogni caso, non fare l'indiano. Il messaggio era di altra natura.
Ivano
X Ivano
Messaggio 14218 del 12.05.2017, 22:19
Provenienza: Dante Schezzini
Sono in informatica dal 1968 ed in tutti questi anni, oltre ad osservare l'inarrestabile evoluzione tecnologica, mi sono convinto che quando il software entra in una specifico settore è concettualmente molto diverso dagli altri; voglio dire che sono tutti vestitini su misura e quindi difficilmente confrontabili economicamente. É anche vero che se l'acquirente non ha competenze puó spendere 10 come 100 e questo soprattutto é un problema della PA; ho assistito in commissioni giudicanti a situazioni in cui bastava dotarsi di una 500 e invece ti volevano vendere una Ferrari. Tornando al tuo caso non ho quindi elementi oggettivi per una corretta valutazione.
Per Dante
Messaggio 14217 del 12.05.2017, 19:20
"OGGETTO:
Acquisto su Mepa pacchetto Software programmi servizi demografici. Impegno di spesa
Omissis ... Esaminate le offerte economiche e le condizioni di vendita presenti sulla piattaforma del Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione realizzato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze alla data odierna ed individuata la ditta T.P.C. System di Portoferraio - che propone la seguente fornitura:
SOFTWARE DEMOGRAFICI + ANPR
Ritenuto di assumere con il presente atto l’impegno contabile dell’importo complessivo di € 13.659,12 IVA compresa;"
Vedi, amico Dante, quanto sopra è appena stato pubblicato all'albo pretorio del comune di Rio E.
Affisso l'8/5/17, DETERMINAZIONE N. 314 del 16/12/16.
Non ho trovato nessun bando con le specifiche del pacchetto, in all.to non c'è, ma forse sono stato disattento io. La ditta che fornisce il SW è sempre la stessa, ... da anni. A quanto pare è la migliore per prestazioni e costi.
E tu vieni a parlare di OTA (online travel agency, tipo Booking.com) oppure Web Agency specializzate nel migliorare i siti aziendali, al posto della vecchia GAT?
Ivano
Statistiche sul turismo elbano Statistiche sul turismo elbano's Website
Messaggio 14216 del 12.05.2017, 18:42
Provenienza: Dante Schezzini
Da diversi mesi sto dicendo, anche sulla base di una mia recente esperienza in materia, che la prepotente entrata di Internet sul mercato travel ha fatto saltare tutte le intermediazioni pre-esistenti (agenzie di viaggio ecc.), previlegiando il rapporto diretto utente-struttura ricettiva (B2C). Questo significa che l’unica possibilità delle strutture ricettive elbane di entrare sul mercato mondiale non è altro che potenziare la loro visibilità su Internet. Una visibilità che si può manifestare secondo 2 tipologie: le OTA (online travel agency, tipo Booking.com) oppure utilizzando Web Agency specializzate nel migliorare i siti aziendali. Bene, questo hanno fatto in maniera massiccia le strutture ricettive sul “continente”; all’Elba si è preferito finanziare il GAT per una attività a mio parere “vintage”. Personalmente avrei utilizzato questi finanziamenti per “formare” le strutture ricettive elbane ad entrare sul mercato travel sfruttando le più recenti tecnologie digitali. Una attività di formazione “continua” perché continuo è l’avvento di tecnologie sempre più performanti; il GAT sarebbe il “giusto e continuo utilizzo” di questa formazione.
Numeri del turismo
Messaggio 14215 del 11.05.2017, 21:15
Provenienza: c'è il GAT...
Tiberto ha ragione, le oscillazioni delle presenze turistiche entro una forbice del 2/3 per cento non hanno molto significato. D'altra parte il mese di maggio 2016 è stato metereologicamente sfavorevole e male si sono concatenate le festività primaverili. Però i dati vanno letti oltre lo specifico territoriale, vanno confrontati con chi ci sta vicino, con chi ci è simile, premesso che comunque l'insularità è una diversità significativa. Tuttvaia se prendiamo marzo e ottobre 2016 qualcosa per riflettere forse c'è. Infatti : a marzo nell'intera provincia si registra un incremento delle presenze del 44,31%, sulla costa degli Etruschi raggiunge il 60,69, nell'arcipelago il 14.16; a ottobre nell'intera provincia si registra un incremento delle presenze del 24,11%, sulla costa degli Etruschi raggiunge il 42,35, nell'arcipelago il meno 1,94. Insomma in mesi essenziali per "l'allungamento" della stagione registriamo sostanzialmente una debacle, siamo fermi. E' vero abbiamo sempre problemi di accessibilità solo marittima mentre ci vuole un aeroporto vero, ma è anche vero che oltre il mare offriamo poco: dove è un golf a 18 buche?, dove sono stabilimenti termali o per le cure del benessere?, dove sono parchi tematici?,  dove sono musei attrattivi? E' fuori dubbio che si cresce se si investe , se c'è uno sforzo comune. Se chi può fare il golf a 18 buche non ce la fa lo dica e cercheremo soluzioni, se chi deve fare terme o stabilimenti per il benessere è nella stessa situazione parli, non si può stare fermi, questo è poco ma sicuro. Non si può pensare che l'isola viva se va bene 6 mesi e poi si va in disoccupazione che non c'è più per 6 mesi ed è un fatto che ci dovrebbe fare riflettere perchè vuol dire o che si incrementa la povertà o ci si da da fare. Senza guardare al 2-3% ma guardando al futuro. 
Capitan Ventosa
Messaggio 14214 del 11.05.2017, 18:10
La festa per Maurizio con Capitan Ventosa Missione compiuta per il piccolo Maurizio. Così Capitan Ventosa insieme ai bambini e agli amici della Polisportiva Rio nell’Elba ha esultato alla fine del servizio andato in onda nella puntata di “Striscia la notizia” di mercoledì 10 maggio. A distanza di un anno il simpatico inviato della nota trasmissione Mediaset è tornato all’isola per vedere da vicino se la situazione per il bambino disabile di Rio nell’Elba fosse migliorata. E così è stato, perché grazie alla collaborazione dell'amministrazione comunale e al sostegno della Fondazione Isola d’Elba Onlus, Nocentini Group, Conad Tirreno, Conad Elba, Conad Marciana e Conad Rio Marina, con il contributo dei tecnici comunali e dell'apporto gratuito di altri professionisti, è stato possibile progettare e realizzare un’opera importante per l’abbattimento di barriere architettoniche in un alloggio popolare. L’ascensore per Maurizio è stato inaugurato lo scorso 21 aprile con una bellissima festa al campo di Rio nell’Elba proprio davanti alle telecamere di Striscia che mercoledì sera ha mandato in onda il servizio, dal titolo “All’Elba vincerò”, che ha mostrato a milioni di telespettatori la gioia di Maurizio circondato dall’affetto dei suoi compagni di squadra. Sicuramente il lieto fine migliore per tutte le persone che hanno reso possibile la realizzazione dell’ascensore.
marcello gemelli Send an email to marcello gemelli.
Messaggio 14213 del 09.05.2017, 10:01
Provenienza: livorno
Apprendo della scomparsa di Sauro,a nome mio e di tutta la mia famiglia invio le più sentite condoglianze ai suoi congiunti
Ivano
Messaggio 14212 del 08.05.2017, 20:11
Le mie più sentite condoglianze a Rosanna e a tutta la famiglia per la perdita di Sauro. Era un buon amico!
riese
Messaggio 14211 del 08.05.2017, 15:46
Provenienza: rio
Sta tornando il bullo di Firenze, sempre più pieno di sé e con la bocca sempre aperta per confondere la gente con le sue ormai trite novelle. Purtroppo il convento non passa di meglio e vale il detto che in una repubblica di ciechi il mezzo orbo è il re. Ci fu un tempo nel quale guardare a sinistra e condividerne le scelte era di conforto e di speranza nelle vicende della rugginosa politica italiana. Oggi di quella sinistra cosa resta mai? Ben poco, se non niente. Solo alcuni scampoli sparpagliati e incerti nel loro destino. Si frega invece le mani il chiacchierone, che si è fatto un partito su misura, il suo partito personale. Nell’acronimo PD basta insistere sul D e leggere Partito D…Renzi. Purtroppo è più che una evidenza e non lascia certamente ben sperare per il domani.
OTTAVO NANO
Messaggio 14210 del 08.05.2017, 10:49
Mafia è il casco non abbottonato, le cinture non allacciate, la scuola saltata....se questa è mafia...mancate di rispetto a chi la mafia l'ha combattuta davvero... grr grr grr il problema è che sta visibilità a te ti ha dato al capo e pure parecchio, ma chi sei te per fare il moralizzatore di turno?ma per favore..0cop 0cop non è che se fanno il comune unico a te ti fanno sindaco di San Felo?Repubblica di San Felo...Smileys_it (2202) suona bene..d'altronde sei residente a Rio Marina e "consulente" a Rio Elba per un fiorentino!!! sei multiculturale.hasta luego!"compagno"!!!signs14 signs14 PS intanto i cattivoni sono già scappati coi vaini!!!! 00020001 00020001
Ivano
Messaggio 14209 del 07.05.2017, 17:08
Provenienza: Luigi Totaro - Elbareport
Forza Riesi, in quanti potreste condividere questo post apparso oggi su Elbareport senza arrossire?
"Amministrare significa servire la comunità
Scritto da Luigi Totaro
Domenica, 07 Maggio 2017 10:02
Mi sono capitate sotto gli occhi alcune riflessioni che oltre dieci anni fa condividevo con i lettori di “Elbareport”, e che forse è utile richiamare nell’imminenza delle elezioni amministrative che riguardano tre dei nostri Comuni elbani.
Richiamo quanto scrivevo allora:
Bisogna ritrovare il significato delle parole. Dai gesti e dai suoni inarticolati l’uomo è passato a quella che noi chiamiamo civiltà proprio attraverso la parola, detta e in seguito scritta. E la ricchezza delle civiltà ha come attendibile unità di misura proprio il numero delle parole che la lingua usata possiede. Quante più sono le parole tanto più facile è la comunicazione, purché siano usate avendo riguardo al loro preciso significato, al solo significato che hanno: vengano cioè usate in modo univoco e non equivoco.
Questo è necessario sempre, ma particolarmente nel discorso politico: perché lì l’equivoco è grave, e può divenire pericoloso. Prendiamo allora la parola “politica”. Deriva da “polis”, parola che indica l’insieme dei cittadini, la “città” nel senso sociale di cittadinanza: politico è dunque ciò che riguarda l’insieme dei cittadini.
Chi non si interessa di politica si interessa solo di sé e dei suoi. Vediamo subito che l’uso corretto della parola ci fornisce un criterio di giudizio assai preciso nei confronti, a esempio, di coloro ai quali affidiamo la cura e il governo delle cose che riguardano la nostra vita associata, la nostra vita civile.
“Civile”, del resto, è parola che in latino corrisponde -in certo modo- al termine greco “politico”: civile è ciò che riguarda la ‘civitas’ -parola da cui deriva il nostro termine città-, appunto l’insieme dei ‘cives’. Ma con più precisione i Romani nostri progenitori distinguevano gli interessi del civis, del cittadino privato, da quelli della civitas, indicando questi ultimi come “res publica”, appunto il nostro repubblica. Dunque la ‘res publica’ -letteralmente, cosa pubblica- è per definizione altro rispetto all’interesse privato, anche se non necessariamente in contrasto. E anche questo ci pare chiarimento di non poco conto riguardo ai comportamenti di coloro ai quali è affidata la ‘cosa pubblica’, gli ‘Amministratori’. Tanto nelle realtà più grandi (lo Stato), quanto nelle realtà locali.
Chi si candida a amministrare deve conoscere la realtà che intende “servire” (poiché “amministrare” significa appunto “servire”), e deve aver concepito un progetto che dovrà spiegare al popolo, “parteciparlo”; così come sarà suo interesse “partecipare” (comunicare) i risultati via via raggiunti, o le variazioni apportate al programma: il che significa rendere conto delle proprie azioni e riscontrarne la corrispondenza con il programma o indicare le motivazioni dell’eventuale necessità di modificarlo.
La partecipazione deve essere una esigenza degli amministratori prima ancora che dei cittadini – per i quali “partem capere”, prender parte, resta comunque un dovere, oltre a fornire la possibilità di crescere nella “competenza” politica–: nasce dalla volontà di trasparenza e apertura, e si esercita sulla gestione delle risorse ‘comuni’. Già, perché ‘amministrare’ vuol dire gestire risorse (soldi, bilanci): indirizzarle, tesaurizzarle, anche ‘inventarle’, nell’interesse generale; e avendo in mente un progetto di sviluppo della società che si amministra, un progetto a lungo periodo e ad ampio orizzonte.
Certamente l’“ordinaria amministrazione” è la parte più grossa della vita di un Ente, e l’intervento nell’ordinaria amministrazione non è né semplice né indolore; per questo a maggior ragione deve essere trasparente e quanto più possibile condiviso, cioè spiegato e verificato. Ma oltre, toccando i grandi temi della vita delle comunità –sanità, scuola, servizi; e poi ancora assetto del territorio tanto antropizzato quanto non antropizzato, sviluppo delle attività economiche, progetto complessivo del sistema– si esprimono le capacità più rilevanti degli amministratori: che sono quelle di vedere oltre il contingente, l’esistente, per immaginare il futuro consolidando quanto è ancora da ritenere vitale e modificando anche sostanzialmente quanto è ormai incapace di produrre sviluppo.
Ovviamente non si deve pretendere che gli eletti abbiano delle competenze specifiche, tecniche –che potranno attivare ricorrendo ai tanto denigrati consulenti, indispensabili per riuscire a operare (e che non è assolutamente necessario pagare a peso d’oro) –; la loro competenza deve essere “politica”, quella appunto espressa nella formulazione del programma.
Eccoci ai bilanci, ai soldi.
Tutto quanto si è visto appartenere all’attività amministrativa sta dentro lo strumento fondamentale che è il bilancio, che traduce in cifre tutte le attività di governo.
Ogni amministrazione dovrebbe prima di tutto “partecipare” i bilanci, anche ‘in corso d’opera’: far sapere quantità e ragioni delle allocazioni di fondi alle diverse voci, delle variazioni, delle realizzazioni: e allora diviene chiaro che il regolamento urbanistico non è soltanto una “sistemazione” dei bisogni presenti (e mai di quelli propri o dei vicini a vario titolo) , ma un investimento nella principale risorsa di ogni comunità, cioè il proprio territorio; la progettazione del territorio può anche essere fuori della competenza tecnica degli amministratori: ma decidere se lo sviluppo di un territorio come il nostro debba realizzarsi attraverso la rendita edilizia (affitti estivi ai turisti) o attraverso lo sviluppo dei servizi ai turisti (con disponibilità di affitti tutto l’anno per i nostri concittadini operatori nei servizi) è una scelta politica che rientra appieno nelle politiche degli amministratori, e che è loro interesse “partecipare”.
Oltre a tenere sempre informati i cittadini (nelle molteplici forme che i mezzi di comunicazione oggi offrono) gli Amministratori hanno un altro dovere specifico: essere testimoni –direi quasi “testimonial”- della “legalità”, per accompagnare la società al superamento dal moralismo in politica.
La questione della legalità non passa alta sopra la nostra testa, non è cosa lontana e arcana, non appartiene ai nobili principi del “sarebbe bello”. E soprattutto non riguarda “gli altri”. Ogni giorno a noi tutti capita di attraversarla, e spesso di scansarla o far finta di non vederla.
Certo l’efferatezza della mafie potenti della Sicilia, della Calabria, della Puglia, della Campania ci è nota e ci ripugna.
Ma le mafie non sono solo quelle organizzate, grandi e potenti; anzi esse sono solo l’espressione trucemente attiva di un atteggiamento culturale che le unifica tutte, e che ne costituisce la radice.
E tale atteggiamento culturale non è prerogativa delle infelici popolazioni del Meridione: è presente anche qui da noi, e in fondo ognuno di noi un po’ se lo porta dentro, grandi e piccini.
Perché Mafia è farsi da sé la propria legge: decidere da sé quando le tasse sono troppe, quando si devono pagare i contributi ai dipendenti o meno, magari con aggiunte in nero alla busta paga; decidere quando e come assumere un collaboratore in modo difforme da quanto previsto per le prestazioni reali richieste; chiedere di poter lavorare ‘al nero’ d’inverno, per non perdere l’indennità di disoccupazione, o andare a lavorare anche quando si avrebbe diritto a stare a casa, per non subire rappresaglie, ecc.
Mafia è anche la menzogna o la complicità nelle mille occasioni quotidiane;
è il lasciar fare quando si subisce una violenza grande o piccola, quando la si vede consumare senza dir niente, quando la si consuma;

è approfittare del proprio vantaggio su chi è in svantaggio;
è ricattare chi ci ama o terrorizzare chi non può amarci. Mafia è il casco non abbottonato, le cinture non allacciate, la scuola saltata; è usare il proprio potere, piccolo o grande che sia, per coprire la propria pigrizia o la propria malizia;
è capovolgere il rapporto fra chi deve dare e chi deve ricevere un servizio, sia esso la scuola, la salute, la casa, la sicurezza, una pratica amministrativa.
Mafia è la prevaricazione dei genitori sui figli, immaginati e desiderati come strumenti della propria gratificazione o parafulmine delle proprie frustrazioni. Mafia è togliere la libertà di decidere della propria vita o di correggerla rompendo la routine o di reindirizzarla sulla strada di speranze nuove; è togliere la libertà di donare e di donarsi, prendendo prima e per forza ciò che si desidera senza rispetto dell’altro. Mafia è rinunciare a vivere pur d’avere denaro, è vendere morte per denaro.
E ancora, ancora, ancora, con responsabilità e pericolosità diverse, ma con la stessa logica.
A questa cultura tristemente diffusa non si può opporre che l’affermazione solenne e pratica della legalità:
che vuol dire ricollocare ogni valore al suo luogo, ogni comportamento alla sua norma –cioè verificando che ogni nostra azione possa essere assunta come norma per tutti–, ogni persona alla sua dignità –cioè considerando ciascun altro essere umano come fine e mai come mezzo–, secondo l’insegnamento di uno dei padri del pensiero moderno, ma anche secondo la più antica tradizione cristiana.
Credo che questa sia l’unica strada percorribile, e che vada percorsa ogni giorno con un processo di puntuale attenzione a ogni manifestazione del nostro agire, a cominciare da casa nostra.
Alla scuola, poi, il compito di fornire gli strumenti e le abilità per compiere questo percorso esistenziale (il resto è ampiamente secondario); alla comunità adulta il dovere della testimonianza diretta. A tutti l’incombenza ineludibile della sorveglianza e del controllo.
Alle Amministrazioni l’incarico di tradurre l’imperativo civile individuale in comportamenti pubblico sistematico, di tutti e per tutti.
A ogni Istituzione l’onere di garantire il rispetto delle leggi, che della legalità sono l’espressione sintetica, come la violenza lo è della Mafia.
Luigi Totaro"
Ufficio Stampa Comune Rio nell'Elba Ufficio Stampa Comune Rio nell'Elba's Website
Messaggio 14208 del 04.05.2017, 18:46
Provenienza: Rio nell'Elba
Lymantria dispar, il bruco defogliatore: le informazioni per richiedere tempestivamente interventi nelle zone abitate o limitrofe Anche quest'anno all'Isola d'Elba si sta verificando il fenomeno di infestazione da Lymantria dispar, il noto bruco defogliatore, nelle aree già colpite lo scorso anno. Grazie alla collaborazione fra Comuni dell'Isola d'Elba, Parco nazionale Arcipelago Toscano, Corpo Forestale dello Stato e Regione, l'Unione dei Comuni delle Colline metallifere, attraverso personale forestale appositamente formato, potranno essere effettuati interventi a terra con l'uso del prodotto biologico fitosanitario “Dipel”, a base di bacillus thuringiensis var. kurstaki. Gli interventi saranno limitati alle zone vicine alle aree urbanizzate e alle strutture ricettive. Tali interventi non potranno essere risolutivi ma serviranno comunque a limitare l'impatto dell'azione del bruco defogliatore nelle zone maggiormente frequentate. Il prodotto usato è innocuo per l'uomo, per gli animali e anche per l'entomofauna utile (per esempio le api), tuttavia durante il trattamento è importante che le persone non siano direttamente esposte. Per avere efficacia gli interventi devono essere richiesti il prima possibile e comunque entro il mese di maggio. Le eventuali segnalazioni di intervento potranno essere indirizzate ai seguenti recapiti: Paolo Paoli: tel. 0565-938218 [email protected] Marcello La Rosa: [email protected] Servizio Comunicazione Comune di Rio nell'Elba
Archimede
Messaggio 14207 del 30.04.2017, 18:09
Provenienza: Disneyland
http://www.summagallicana.it/Emblemata/Barzellette/Topolino/archimede%20e%20edi.jpg
IDEA! IDEA! E' lapalissiano! Suggerisco di liquidare i rimborsi spese da consigliere dovuti a Pino Coluccia con un avviso di riaccertamento di un moroso ICI di importo corrispondente e di fare la stessa cosa con gli altri fornitori, come mensa, scuolabus, Orto dei Semplici, Cipolla, ecc. ecc. ...
Se sono pari al contante, come dicono Chiassoni, Coluccia e Mazzei, Coluccia sarà contento due volte, vedendosi un credito finalmente saldato e il debito di Rio leggermente sceso.
Mazzei Mazzei!
Messaggio 14206 del 30.04.2017, 16:56
Ora la dottoressa Mazzei dice: non si parla di fusione nel documento di programmazione economica! Forse in tale documento si potevano aprire gli scenari politici? Il documento e' attualmente quello del Comune di Rio nell'Elba! La fusione, se verra', ne parlerà su bilancio congiunto con numeri diversi viste anche le nuove risorse che verranno. Legga il titolo ...Comune di Rio nell'Elba....prima di criticarne il testo. Forse a scuola talvolta e' andata fuori tema! Avrei obbiettato, se avessero scritto della fusione prima che avvenga...allora si!!
Fiorentino
Messaggio 14205 del 30.04.2017, 16:40
Da attento e competente analista contabile e a seguito di quanto letto e visto dei bilanci, posso sicuramente affermare quanto segue: il comune di Rio non ha più energie sufficienti. Tralascio di chi e' la colpa perché la politica non mi interessa. Oggi si va dietro giustamente a ricostruzioni di bilancio e alla chiarezza che vorra' dire nel futuro una possibilità di incassare le cifre almeno in parte. Chapeau! Ma la cassa di tutti i giorni sarà sempre insufficiente. Rio non e' più in grado di andare avanti con serenità e questo Sindaco lo ha detto molto francamente e onestamente. Sta facendo un gran lavoro anche finanziario ma gli spazi sono questi. Forse l'unificazione porterebbe dei vantaggi, ma qui si apre un altro discorso che non voglio ora intraprendere.
Ivano
Messaggio 14204 del 30.04.2017, 11:17
Eccone un'altra
Si possono non condividere le idee politiche di De Santi, ma i numeri sono numeri e la Mazzei dimostra di capirci veramente poco.
Intanto anche lei ora afferma che c'era un buco nei conti riesi, poi pretenderebbe di ripianare i debiti con la presunzione di ipotetici rientri ICI che non arrivano da anni, utenti morosi, probabilmente falliti, ecc.
Chieda e poi ci dica, se ha coraggio e dignità a quanto ammonta l'accertato e quanto è l'effettivo incassato ad oggi che dovrebbe ripianare i 962000€.
Infine, ammesso che ci sia un debito per l'unione dei comuni, allora guidata da Alessi, sempre debito è.
Ma forse sbaglia con i 150.000 € accantonati per legge proprio a minima salvaguardia di crediti inesigibili.
Resterebbero sempre fuori circa 810.000€
Lo dico a prova di imbecille:
La cassa piange, bigliettoni di € non ce ne sono e i fornitori non si pagano con la carta degli avvisi dei riaccertamenti.
Più chiaro ora?
x Nadia Mazzei
Messaggio 14203 del 30.04.2017, 10:20
Provenienza: Canali
Se per Lei le oggettive difficoltà del ns Comune sono “gustose sorprese", siamo proprio messi bene!
Un consiglio comunale con non poche
Messaggio 14202 del 30.04.2017, 10:11
Nadia Mazzei Il Consiglio comunale tenutosi sabato 22 a Rio Elba ci ha riservato non poche “gustose” sorprese. Da mesi il Sindaco sta portando avanti la proposta di accorpare Rio Elba con Rio Marina. Ed ecco la prima sbalorditiva sorpresa. Nel Documento unico di programmazione, allegato al bilancio di previsione,non si parla affatto del Comune unico, ma si continua ad osannare la meravigliosa efficienza delle gestioni associate in atto con il Comune di Capoliveri, quando da tempo lo stesso Sindaco ci ha annunciato che, con il mese di maggio, quel Comune ha deciso di “ritirare la squadra”. In Consiglio, in sostanza, è stato portato un Documento che poteva andar bene un paio d’anni or sono, quando De Santi e Company strombazzavano ai quattro venti lo storico evento dell’accordo raggiunto con il Sindaco Barbetti. Mi sorge il sospetto che quel Documento, scritto non si sa da chi, ma certo da qualcuno un po’ distratto, né il Sindaco né i membri della Giunta lo abbiano letto, prima di presentarlo al Consiglio. E ora come verrà riorganizzata la “macchina” comunale? Ho appreso che una prima mossa è stata quella di affidare alla Vice Sindaca Matacera la responsabilità del Servizio finanziario. Ma, mi chiedo, come può una persona che non ha né titoli né esperienza in materia di finanza e contabilità comunale assumere tale incarico? Chi le sarà di aiuto? Chi sarà in altre parole la figura professionale che istruirà e predisporrà gli atti che la Signora Matacera dovrà firmare, a cominciare dal conto consuntivo dell’anno 2016 che per legge avrebbe dovuto essere approvato entro il 30 aprile? Ho letto il Suo primo intervento, come Responsabile del servizio, nel quale già si manifesta la Sua “poca dimestichezza” ( non voglio pensare a malafede) con la finanza comunale. Lamenta, ad esempio, che, per la disastrosa situazione finanziaria provocata dalle precedenti Amministrazioni, in particolare da quella guidata da Alessi, l’attuale Amministrazione sarebbe stata costretta, con un “lavoro giornaliero e costante “, a ridurre drasticamente le spese correnti. Omette però di dire, la Matacera, che la necessaria riduzione delle spese correnti è diretta conseguenza della forte contrazione delle entrate dovuta al gettito dell’IMU che, per circa 600 mila euro, non entra neppure nelle casse comunali, ma viene trattenuto direttamente dallo Stato per alimentare il fondo di solidarietà dei Comuni. Dunque le difficoltà di oggi del Comune di Rio nell’Elba sono le stesse che hanno tutti i Comuni e in particolare quelli piccoli. Desidero anche cogliere l’occasione per fare chiarezza sulla tanto sbandierata esistenza di un disavanzo di oltre 900 mila euro. Sarà bene che la Vice Sindaca abbia presente che, se con l’entrata in vigore , dal 1° gennaio 2015, del bilancio armonizzato e dei relativi nuovi principi contabili introdotti con il Decreto legislativo n°118/2011, la Sua Amministrazione, nel 2015, avesse considerato, fra gli accertamenti, le entrate pregresse derivanti dal recupero dell’evasione tributaria, quel disavanzo, che tanto agita i sogni del Sindaco e della sua compagine, non sarebbe venuto fuori. Si legga la Vice Sindaca le Note integrative del bilancio, alla pagina 14, dove si dà atto esplicitamente che,grazie ad una attenta politica di contrasto dell’evasione fiscale, attuata dalle precedenti Amministrazioni, in gran parte quel disavanzo è stato ripianato. Non tutto, ma in gran parte, per il semplice motivo che nel disavanzo sono compresi anche 150 mila euro accantonati per la copertura dei numerosi “debiti” ricevuti in eredità dai Comuni dalla defunta Unione dei Comuni, dei quali evidentemente non ha alcuna responsabilità chi, prima della attuale Amministrazione, ha governato il Comune di Rio Elba. Ho prima avanzato il sospetto che il Sindaco e la Giunta abbiano portato alla approvazione del Consiglio comunale il bilancio di previsione per l’anno in corso con i suoi allegati (Documento unico di programmazione, Note al bilancio ecc….) alla cieca, non avendo letto nulla. Devo essere sincera, il sospetto che ho manifestato all’inizio, piano piano, si sta trasformando in certezza. Di altre “gustose” sorprese potrei parlare. Ma,per ora, mi fermo qui. Nadia Mazzei * Consigliere comunale di minoranza della Lista “Cambiamo insieme
X la vicesindaco
Messaggio 14201 del 29.04.2017, 21:47
Provenienza: La chiusa
Ma lei ci ha preso per imbecilli? Vuol far credere che sta risansando il bilancio? Ma se non è in grado nemmeno di pagare lo scuolabus e la mensa Abbandonato il sociale e le associazioni rio è un paese finito Fate + figura se andate via subito.impreparati improvvisati e soprattutto presuntuosi.
Ivano
Messaggio 14200 del 29.04.2017, 19:28
https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRj5gSm4WblfazMzCirzDgSOzZIhcNkf4FAh1Ve82cNBIzHQnUp TEOREMA COLUCCIANO.

L'Ipotesi: deficit accertato di 962.000 €
Il postulato: riaccertamenti tributari per oltre 900.000 €
La Tesi: la caduta di un cosiddetto castello di menzogne che dichiaravano la sparizione di fondi vincolati

Svolgimento e dimostrazione Colucciana della sua Tesi : ci sono riaccertamenti tributari che in tre anni dovrebbero ripianare il deficit di 962.000 € e non solo grazie alla funzionaria del settore tributi (forse la stessa, secondo notizie ufficiali della Procura Regionale della Corte dei Conti chiamata a processo per rifondere oltre 940.000 € per danni erariali).

Dimostrazione dell'erroneità della Tesi Colucciana
A-): Coluccia e Chiassoni hanno accettato il fatto di 962.000 € di disavanzo a consuntivo 2015 e questa è una novità dopo mesi di negazioni. Quindi già qui la dimostrazione della tesi è caduta perché c'è l'accettazione del passivo, dovuto a fondi vincolati diversamente spesi e non più presenti in cassa, da ricostituire, per un importo minimo di 962.000 €.
B-): i riaccertamenti sono crediti ICI non versati negli anni precedenti da contribuenti morosi. Come noto, fra quanto dovuto, il riaccertato, e l'effettivo incassato dopo l'ennesima richiesta dell'ente ci corre molta differenza. Mediamente, l'effettivo incassato non supera il 7% (dati ANCI 2008).
L'aver previsto di poter ripianare il passivo accertato dai bravi funzionari di Capoliveri (così definiti da Coluccia e perché no anche da me) con l'intero ammontare del riaccertato è come aver venduto la pelle dell'orso prima di averlo ucciso.
Conclusioni:
1 - Il teorema non è assolutamente dimostrato, anzi, è arrivato alla conclusione opposta della sua stessa tesi. Il debito esiste (per sua stessa ammissione)
; purtroppo non sarà sanabile!
2 - L'impressione è che i riaccertamenti trovati dalla funzionaria ai tributi siano come le vacche (o gli aerei) di Mussoliniana memoria; riaccertamenti magari inesigibili riutilizzati per vari anni per la quadratura di bilanci ... sbilenchi, come le vacche trasferite da una città all'altra all'arrivo del capo, ma il cui n° continuava a essere esiguo!

Suggerimento finale: Chiedere e pubblicare quanto riaccertato e realmente incassato da agosto 2016 ad ora per dimostrare che il debito è in fase di riequilibrio come da lui annunciato e non viceversa che porta al dissesto!
Attento
Messaggio 14199 del 28.04.2017, 23:53
Visto che lo zio si è dimesso dal partito che lo ha fatto eleggere nelle liste di Rio Democratico,non è che ora si dimette anche da consigliere di minoranza?Se così fosse ne saremmo felici,almeno ci risparmierebbe le continue cavolate che propina nel nome della salvaguardia delle regole
Ahhhhhhhh
Messaggio 14198 del 28.04.2017, 22:39
Provenienza: Rio nell'Elba
Ahhhhhhhh, ho fatto quando Zio Pino ha annunciato le sue dimissioni dal PD.
Ho pensato per un nano secondo: ci siamo liberati da questa zecca.
Ma poi ho realizzato che è un’altra dimostrazione di egocentrismo tipico e costante del soggetto.
Ma proprio non si rende conto che il tempo passa, che la politica cambia, e che lui continua a far politica come ai vecchi tempi? Proprio come Renzi .
Questo paese, o quello che diventerà, ha bisogno di un’altra classe politica, più aperta, meno demagogica, meno egocentrica.
Ma, questa mia aspettativa non verrà accolta da Zio Pino, si presenterà sotto una nuova bandiera per rimanere sotto la luce del teatrino della politica, il suo teatrino, anche questo votato al fallimento per assenza di spettatori.
In bocca al lupo Zio Pino
COLUCCIA dimissioni dal PD
Messaggio 14197 del 28.04.2017, 21:13
Provenienza: Da ElbaReport
Scritto da Pino Coluccia Venerdì, 28 Aprile 2017 17:30 - Al Segretario PD della Valdicornia Elba, Valerio Fabiani. - Al Segretario del Circolo PD di Rio Elba, Matteo Simoni.   Non andrò a votare alle primarie per elettori, avendolo già fatto come iscritto. Come elettore non ritengo di doverlo fare per due ragioni: primo perché, dal momento che Renzi ha dichiarato che questo voto vale anche come candidatura alla Presidenza del Consiglio, ritengo che questa sia una forzatura e la riproposizione di una logica plebiscitaria e Presidenzialista delle istituzioni, che non ho mai condiviso, fin dal referendum anticostituzionale; la seconda perché come elettore PD dovrei conoscere il programma di governo ed il tipo di maggioranza, cioè con quali forze allearsi e dal momento che Renzi ha prospettato l'alleanza con Berlusconi è tanto più da escludersi un avvallo. Non voterò inoltre, anche perché, non ritengo ne Orlando ne tanto meno Emiliano, alternative valide e credibili a Renzi, primo perché Renzi ha già vinto il congresso tra gli iscritti, non meno di due settimane fa, raccogliendo intorno al suo progetto centrista ben oltre il 60% degli iscritti, per cui ipotecando fortemente la fedeltà del corpo del partito al suo proposito non vedo come, sia Orlando sia Emiliano, se fossero eletti segretari, smentendo gli iscritti, potrebbero essere sostenuti nei loro progetti completamente differenti, uno proponendo alleanza CS, l'altro addirittura con Grillo.  Tutto ciò denota la contraddizione insolubile per incomunicabilità dei rispettivi progetti, dentro l'attuale PD dei due candidati cosidetti alternativi a Renzi e l'ormai avvenuto posizionamento al centro del PD che Renzi ha perseguito tenacemente con la sua rottamazione della sinistra e filosofia del "ne di destra, ne di sinistra". Questo congresso dimostra e sanziona anche che il PD a gestione Renziana, la scissione dal popolo di sinistra, dal mondo del lavoro, quello "moderno" senza diritti, instabile, precario, malretribuito e dalle nuove povertà, emarginazioni ed ingiustizie sociali, l'ha già fatta da tempo e rinunciando a rappresentarne interessi ed aspirazioni di cambiamento radicale della società. Queste ragioni mi inducono a dismettere le mie responsabilità dagli organi dirigenti vigenti della federazione e della mia stessa iscrizione al partito, ritenendo l'attuale PD un progetto lontano dalle sue originarie premesse e ormai orientato idealmente e politicamente verso posizioni centriste. Non credo che questa scelta e le premesse politiche siano in grado di costruire un nuovo centrosinistra, ne tanto meno un valido argine alle destre nazionaliste, xenofobe, ai movimenti populisti, al liberismo selvaggio. Ritengo significativi ed importanti per l'Italia e l'Europa , per le profonde contraddizioni del mondo contemporaneo, gli sforzi e le manifestazioni recenti dell'affacciarsi di nuove esperienze e movimenti, di nuove forze della sinistra in Europa ed in Italia; per questo aderirò al movimento Art.1 MDP, proprio per il progetto e l'obbiettivo di ridare fiducia, voce e rappresentanza a quella, ormai gran parte della società che sta subendo le ristrettezze, le ingiustizie, le esclusioni ed emarginazioni, l'assenza di riconoscimenti e di diritti.  Fraterni saluti Pino Coluccia
Ivano
Messaggio 14196 del 28.04.2017, 20:47
È del tutto inutile insistere a bischero sciolto. In cassa Mancano 9.600 bigliettoni da 100 €. Quando saranno anche riscossi e non solo riaccertato che mancano allora potrete dire che il debito che avete fatto è che finalmente avete anche riconosciuto ,è stato ripianato
Lucio rio
Messaggio 14195 del 28.04.2017, 20:03
Provenienza: Rio in su
Gran colpo a Rio Elba trovati 960mila euro Nemmeno al super enalotto Consulente hai toppato e chiedi scusa
Riese
Messaggio 14194 del 28.04.2017, 18:21
Provenienza: X Bottazzi
Io non capisco quale e' il problema dell' Orto. Il comune ha una convenzione attiva con il Parco fino a Dicembre 2018, ha un contratto di manutenzione con una Coperativa che paga l'attuale manutentore. Vedi film di fantascienza?
Ivano
Messaggio 14193 del 28.04.2017, 18:08
Scrivo come Ivano. Non come consulente. Se potessi dire ciò che so come consulente a te e a qualche altro/a passerebbero un bel po' di ruzze. Quindi, Peppone ... non stuzzicare troppo il consulente.
Giuseppe Bottazzi
Messaggio 14192 del 28.04.2017, 17:32
Ogni tanto il consulente potrebbe rinunciare ad accusare . La risposta di Andrea Lunghi sull'orto non è per niente in tema . Se vai a ristorante e chiedi il menù , non serve che ti rispondano abbiamo acqua gassata è naturale ... I consiglieri di minoranza hanno chiesto che fine ha fatto la convenzione che regola i rapporti tra comune e parco e come e quando si faranno i giusti atti per mantenere aperto l'orto . Non hanno certo messo in dubbio la buona volontà delle persone che garantiscono l'apertura è la manutenzione dell'orto , senza alcuna copertura o corrispettivo . Ma i vassalli del re nudo trovano ancora il modo di nascondere la realtà . Fino a quando porteremo pazienza ?
Ivano
Messaggio 14191 del 27.04.2017, 20:28
La precisazione di Andrea punta il dito su quella che per me è un falso, cioè una bugia.
E i Riesi meritano scuse per le false informazioni fornite dai consiglieri Coluccia e Chiassoni.
Accusatemi pure di "sputtanamento" per questo!
Andrea Lunghi
Messaggio 14190 del 27.04.2017, 20:22
PRECISAZIONE IN MERITO ALL’APERTURA DELL’ORTO DEI SEMPLICI ELBANO

Nel leggere la stampa locale di oggi, riscontro un’imprecisione nell’articolo pubblicato a firma dai Consiglieri di Rio Democratico. L’affermazione inesatta è la seguente: “il ripristino della gestione, attualmente sospesa della gestione dell'Orto dei Semplici”. In qualità di delegato all’espletamento dei rapporti tra le istituzioni e l’Orto Dei Semplici Elbano, posso affermare il contrario. Ad oggi (27 Aprile 2017) non è sospesa alcuna gestione e l’Orto dei Semplici Elbano osserva i seguenti orari di apertura:
- Aprile/Giugno dal giovedì alla domenica dalle ore 10.00 alle ore 18.00;
- Luglio/Settembre sarà aperto tutti i giorni ad esclusione del lunedì dalle ore 15.00 alle ore 20.00;
- Ottobre/Novembre dal venerdì alla domenica dalle ore 10.00 alle ore 13.00.
Nei giorni di chiusura, e per i soli gruppi, è possibile visitare l’Orto Botanico su appuntamento.
Nell’occasione invitiamo i lettori della testata a visitare l’Orto dei Semplici Elbano per scoprire le fioriture della stagione e passare del tempo leggendo un libro nel silenzio all’ombra degli ulivi dell’Orto.
Andrea Lunghi per Orto dei Semplici Elbano
Per riese
Messaggio 14189 del 27.04.2017, 19:32
Provenienza: Ivano
1-Firmati che così i riesi possono giudicare se eri sputtanabile o meno;
2-urlare (il maiuscolo usato nello scrivere) già ti qualificherebbe e a me potrebbe anche far piacere, soprattutto se sei fra gli eventuali sputtanabili per aver portato comunque un paese al collasso;
3-da quanto scritto da Coluccia e Chiassoni, finalmente anche questi riconoscono che il buco da 962.000 € di disavanzo vincolato è vero.
4-ergo di che mi dovrei scusare io? Di aver sempre sostenuto che i vari esperti questo avevano accertato, contro la continua negazione, almeno fino ad ora, di Coluccia e Chiassoni, fulminati a quanto pare solo ora sulla via di Damasco?
Mi devo scusare di aver fatto un ricorso al TAR e averlo vinto contro le [email protected]@te di Coluccia prima e Schezzini dopo?
Mi devo scusare di aver portato nelle casse del comune 38.000€ per la riqualificazione della ex Conad, per cui la Schezzini aveva sperperatp inutilmente, sembra circa 4 0 5 volte tanto?
Mi devo scusare di aver fatto conoscere al paese che contrariamente a quanto sostenuto eravate con le pezze al c_lo?
5-Ma se era vero quanto denunciato da me e negato sempre da costoro e non solo, fino al comunicato odierno, chi ha spaccato il paese e dovrebbe chiedere scusa? Io?
Firmati, che vediamo anche se direttamente o per discendenza hai avuto rapporti con Montelupo, perché per me sarebbe il caso di segnalarti ora a odierne strutture corrispondenti attrezzate con mezzi di costrizione!
riese
Messaggio 14188 del 27.04.2017, 11:56
Provenienza: piazza
CARO CONSULENTE E AMMINISTRATORI CON SINDACO IN TESTA CHIEDERE SCUSA PER AVER SPUTTANATO UN PAESE NO?
RIO DEMOCRATICO
Messaggio 14187 del 27.04.2017, 10:43
Provenienza: GRUPPO RIO DEMOCRATICO
Nel recente Consiglio Comunale, che ha approvato il Bilancio di previsione per il triennio 17'/'19 si è finalmente posta fine alla campagna propagandistica sulla disastrosa situazione finanziaria del Comune di Rio nell'Elba: nel prossimo triennio è stato programmato che oltre il ripiano del disavanzo vincolato degli €960,00, il Comune potrà disporre di risorse, pur nelle ristrettezze finanziarie nelle quali operano tutti i piccoli comuni d'italia. Cade qui quell castello di menzogne sulla sparizione di fondi, su irregolarità varie che in questi due anni è stata animata per giustificare l'inconcludezza amministrativa, A queste conclusioni di previsione e di equilibrio finanziario, sono giunti i funzionari contabili del Comune di Capoliveri, della gestione associata e che non hanno mancato di sottolineare il prezioso contributo che è venuto in questo lavoro di armonizzazione della contabilità, secondo la nuova normativa, proprio dai funzionari del Comune di Rio Elba e particolarmente dalla funzionaria del settore Tributi. Abbiamo ringraziato il lavoro serio e professionale prestato dai funzionari di Capoliveri ed abbiamo sottolineato che questi dati smentiscono la ossessionante propaganda, orchestrata dall'attuale maggioranza e dai cosiddetti "consulenti" sul lascito del dissesto finanziario del Comune e tesa a discreditare, sia i precedenti amministratori, sia i funzionari responsabili. È emerso comunque, nelle stesse dichiarazioni dei funzionari di Capoliveri, a giustificazione della sospensione dal 30 aprile della collaborazione associata, non solo cause dipendenti dal maggior carico di lavoro, ma particolarmente dal clima eccessivamente avvelenato che grava nell'ambiente amministrativo e degli uffici, tra i dipendenti e di alcuni di questi con gli amministratori, a causa di procedimenti della magistratura contabile, che ancora non sono pervenuti a sentenza, ma che vengono utilizzati strumentalmente e propagandisticamente per discreditare e insinuare. Abbiamo chiesto al Sindaco di prendere le distanze da questa campagna che ha visto protagonista un suo consulente/collaboratore. Infine abbiamo richiamato il Sindaco e la sua maggioranza a seguire ed operare attivamente su alcune questioni che riteniamo importanti ed utili per la nostra comunità: _ la Scuola Media: abbiamo chiesto che si verifichi la tempistica per il completamento strutturale e di arredo della scuola, concordandolo con la dirigenza scolastica, per fare in modo che a Settembre riapra a Rio Elba la scuola media. _ l'Asilo Nido: questa struttura è stata ultimata ed attende di essere aperta e resa accessibile. È un importante servizio per le giovani famiglie riesi che chiedono di poterlo usare fin da adesso e pertanto chiediamo al Comune di attivarsi in tal senso. _ il Cimitero: abbiamo di nuovo sollecitato un intervento, prima dell'esaurimento, per dotarlo di nuovi loculi. _ l'Arredo del Centro Storico: rendere accogliente il C.S. con arredo floreale e sistemazione. _ Sostegno finanziario alle Associazioni del Paese: Polisportiva Rio Elba, finanziare la partecipazione alla Categoria della squadra; Pro Loco, sostegno alle iniziative promosse, Elba gravity Bike. _il ripristino della gestione, attualmente sospesa della gestione dell'Orto dei Semplici, importante struttura di interesse botanico e di richiamo turistico. _ Sistemazione delle frazioni, in prossimità della stagione balneare a cominciare dalla sistemazione del parapetto della valle di Bagnaia e chiedendo spiegazione, aspettando risposta, dei motivi dell'inattivita' a Nisporto del Parco Mare che interrompe, dopo anni, un insieme di servizi sulla spiaggia e posti di lavoro. Questa la nostra posizione espressa in Consiglio, una opposizione che guarda agli interessi della comunità ed al suo benessere. I consiglieri di Rio Democratico
Xxxxxxxxx
Messaggio 14186 del 27.04.2017, 07:55
Ma se il sindaco e' stato in piazza due ore con il consigliere Maffini e De Muro, tu dove eri? W la verità ! Le bugie hanno le gambe corte!
XXXXXXXXXXX
Messaggio 14185 del 26.04.2017, 22:17
Provenienza: rio alto
mi pare che ancora una volta si sia persa l'occasione per prendere una BOCCATA di OSSIGENO al di fuori del canonico MESE DI AGOSTO , nel quale si pretende di poter guadagnare per vivere da nababbo per tutto l'anno. la scorsa domenica c'erano in piazza circa 300 persone per un motoraduno : gran parte dei negozi chiusi , assenza di ogni forma di pubblicità tanto che nemmeno i riesi ne erano al corrente, assenza totale di ogni membro delle istituzioni .... se non si colgono al volo QUESTE RARE occasioni , con che coraggio ci si lamenta che a RIO NON SI FA MAI NULLA ????? sleep sleep cry2 cry2
Ivano
Messaggio 14184 del 24.04.2017, 11:55
https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTNVHnSsvp31FfeGkW4SlX3BWPuCuapksti9UuIHHHnhF757mb8
Mala tempora currunt

Pino Coluccia, ex sindaco di Rio Elba, ex assessore alla Provincia di LI, attuale consigliere di minoranza del Comune di Rio, esponente del PD, nella seduta del Consiglio comunale del 22 c.m., incapace di giustificare la gestione fallimentare per cui la sua classe politica dopo 40 anni ha lasciato Rio Elba sull'orlo del dissesto, priva di risorse e prospettive di sviluppo economico e sociale, non ha trovato di meglio che chiedere ufficialmente l'allontanamento di un consulente che presta la sua opera a titolo gratuito.
Costui, Coluccia, come noto è un esponente di primo piano del PD Elbano, partito, che con Berlinguer della questione morale aveva fatto una bandiera e a cui, nonostante tutto è intitolata la sezione Riese del PD.
In una situazione Riese che vede funzionari del comune ed ex amministratori dapprima messi in mora e poi portati a processo dalla Procura della Corte dei Conti, per danni erariali che arrivano a sfiorare il milione di €, costui ... con chi se la prende? Con chi, non ha processi, e ha contribuito a tirar fuori la spazzatura da sotto i tappeti e gli scheletri da dentro gli armadi.
Gettando la maschera e mostrando la sua vera natura, se la prende con la stessa persona a cui 20 anni fa Coluccia ha espropriato un terreno senza pagarlo, a cui ora il TAR ha dato ragione condannando il comune a pagare i danni derivanti da quell'azione, fatta oltretutto ex post a favore di terzi, privati.
Ci saremmo aspettati, che a quest'ultimo proposito, Coluccia essendone stato portato a conoscenza, nel consiglio chiedesse quali potevano essere le attuali conseguenze economiche, visto che entro un mese sarà decretato l'importo del danno, per illegittima occupazione, sicuramente di alcune decine di migliaia di €, a carico del Comune.
Per Coluccia il consulente "a gratis" è forse colpevole di lesa maiestatis per aver osato ricorrere al TAR contro un di lui palese sopruso?
Forse è per questo che chiede l'allontanamento del consulente?
Oppure è per aver messo in luce che i suoi rimborsi al comune arrivano a costare proporzionalmente fino al 59% in più di quelli del Sindaco, per non parlare di quelli del consulente che non ha mai preteso nessun rimborso?
Se la colpa del consulente, come lui dice, è quella di aver diviso il paese, quest'ultimo lo è fra chi è indagato dalla Procura della Corte dei Conti e chi no.
La Procura si è mossa sulla base di accertamenti fatti dagli esperti amministrativi e non del consulente che si è limitato a informare i Riesi di quanto stava accadendo, oltretutto pubblicato all'Albo Pretorio.
Oppure se la prende con il consulente perché ha anche reso noto, ma già dal lontano 2008, che Etruria Servizi, la tristemente nota società di recupero crediti di Grosseto, casualmente la stessa città in cui è domiciliato Coluccia, il cui AD è tal G. Miglianti, ex segretario provinciale Fillea CGIL di Grosseto, ha incassato dal comune di Rio Nell'Elba circa 1.300.000 € a fronte di circa 1.400.000 € fatti recuperare? Denaro che se correttamente gestito non avrebbe lasciato probabilmente il comune di Rio con i 962.000 € di passivo nel bilancio 2015?
In ultimo, un consulente pagato potrebbe anche essere ... controllabile, quello gratis chiaramente no, salvo vincoli di riservatezza per notizie apprese nel corso delle attività.
E anche questo disturba, ma chi se ne ... !
Io sto con gli ippopotami!
Interrogazione
Messaggio 14183 del 24.04.2017, 10:46
Provenienza: Da TeNews
RIO NELL'ELBA Pemesso che l'Orto dei Semplici sia da considerarsi un sito d'eccellenza del nostro territorio e del suo ricco patrimonio culturale. In esso sono raccolte e mantenute in una apposita ed organizzata struttura scientifica ed espositiva, le varietà vegetali, floreali ed arboree tipiche locali. Che tale sito e fonte di attrazione culturale e turistica significativa e che possiamo offrire in visita a centinaia di ospiti. Che tale struttura è stata fino ad oggi proficuamente ed efficientemente gestita tramite una Convenzione con il PNAT, ormai da anni e che ha assicurato una buona manutenzione e gestione per le visite; Che la gestione è stata affidata ad imprese e operatori locali, attraverso relativo bando; Le rivolgiamo una interrogazione al fine di conoscere lo stato attuale della suddetta struttura, particolarmente: 1- la vigenza o meno della Convenzione tra il Comune ed il PNAT. 2- le condizioni attuali di sostentamento finanziario dell'Orto in base a quanto convenuto nella Convenzione. 3-le condizioni attuali del soggetto imprenditoriale al quale è affidata la gestione e la regolarità e continuità dei servizi da esso svolti. In attesa delle risposte ed informazioni la salutiamo. *I consiglieri di minoranza: Nadia Mazzei, Pino Coluccia, Bruno Chiassoni 
Fam. Ermacora Concas
Messaggio 14182 del 20.04.2017, 21:23
Provenienza: Rio Elba
Insieme alla mia famiglia ,voglio esprimere il nostro ringraziamento e la nostra gratitudine,a tutti coloro che hanno cominciato la battaglia con noi; il primo fu il geometra Andrea Lunghi, che con gli anni ha cercato di aiutarci , poi seguì la bella iniziativa dei bambini della Polisportiva di Rio Elba : Asia, Aron, Nikolo, Marika, Chiara, Gianluca, Leonardo, Matteo, Fabrizio, Giulia, Altea, Marina, Raffaele, Lorenzo, Diego, Federico, Ksawery, il loro allenatore Marco Giacomelli,e il presidente Gaetano D’Auria, Vito Pantone , Nunzio Galvagno. Loro hanno inviato un richiesta a Striscia la Notizia, che ringrazio insieme a Capitan Ventosa, che con la sua simpatia ha accolto il messaggio dei bambini. Dopo la messa in onda di Striscia si è scatenata un catena di solidarietà ammirevole, con l’ aiuto di tutti , nel privato,e con la donazione e la partecipazione della Fondazione isola d’Elba e del sindaco arch. Claudio De Santi, di Tiziano Nocentini ( Nocentini group ) Conad Tirreno , Conad Elba, l’ ing.Federico Frappi, il geom. Mimmo Pagano, l’ing. Andrea Paletti, il geologo Jacopo Franchetti, il geom. Romano Giacomelli , la ditta che ha svolto i lavori dell’ ascensore e i lavori esterni, la ditta Calonaci Raffaello , la dottoressa Roberta Madioni. Insieme a loro, tutti coloro che mi sono stati vicino nel frattempo: sempre disponibili a dare una mano i mie vicini di casa e non, grazie a tutti per quello che avete realizzato per l’indipendenza di Maurizio Ermacora
Caro Zio Pino
Messaggio 14181 del 20.04.2017, 18:53
Provenienza: Piazza
Caro Zio Ringraziamo il solerte Ivano che ti ha fatto un Cu@@o così Insomma facciamola breve Il Pino pensiero è oramai una minestra riscaldata per non dire ammuffita Tutti sanno che lo zio politico di lunga data e di recente trombata ha come dire solamente un obbiettivo una poltrona su cui sedere Pino siediti sul tuo terrazzo a Nisportino guarda il mare e lasciaci in pace Incuncludenza politica si vede anche quando ci si arrocca e non si propone ma al contrario si vuole seminare paure dubbi inesistenti con il solo scopo di sperare di essere un giorno ancora protagonisti Zio ormai nonno Pino datti pace PS Ci chiediamo come sia possibile che i vertici del PD elbano non prendano posizione una volta per tutte su questi pifferai Grazie
Torna Striscia-ringraziamenti
Messaggio 14180 del 20.04.2017, 18:11
Provenienza: Da TeNews
RIO ELBA Striscia la Notizia a Rio Elba Oggi è il gran giorno a Rio Elba. Dopo quasi un anno, la troupe di Striscia la Notizia guidata da Capitan Ventosa è tornata per assistere alla consegna ufficiale del montascale installato a servizio della abitazione del piccolo Maurizio, il portiere della Polisportiva Rio Elba costretto su una sedia a rotelle. La trasmissione di Antonio Ricci dedicherà all’evento e alla felice conclusione della vicenda un servizio che andrà in onda venerdì prossimo; intanto la mamma di Maurizio, Rosa Concas Ermacora, ha voluto ringraziare tutti coloro che le sono stati al fianco in questo periodo. “Insieme alla mia famiglia ,voglio esprimere il nostro ringraziamento e la nostra gratitudine,a tutti coloro che hanno cominciato la battaglia con noi; il primo fu il geometra Andrea Lunghi, che con gli anni ha cercato di aiutarci , poi seguì la bella iniziativa dei bambini della Polisportiva di Rio Elba : Asia, Aron, Nikolo, Marika, Chiara, Gianluca, Leonardo, Matteo, Fabrizio, Giulia, Altea, Marina, Raffaele, Lorenzo, Diego, Federico, Ksawery, il loro allenatore Marco Giacomelli,e il presidente Gaetano D’Auria, Vito Pantone , Nunzio Galvagno. Loro hanno inviato un richiesta a Striscia la Notizia, che ringrazio insieme a Capitan Ventosa, che con la sua simpatia ha accolto il messaggio dei bambini. Dopo la messa in onda di Striscia si è scatenata un catena di solidarietà ammirevole, con l’ aiuto di tutti , nel privato,e con la donazione e la partecipazione della Fondazione isola d’Elba e del sindaco arch.Claudio De Santi, di Tiziano Nocentini ( Nocentini group ) Conad Tirreno , Conad Elba, l’ ing.Federico Frappi, il geom. Mimmo Pagano, l’ing. Andrea Paletti, il geologo Jacopo Franchetti, il geom. Romano Giacomelli , la ditta che ha svolto i lavori dell’ ascensore e i lavori esterni, la ditta Calonaci Rafaello , la dottoressa Roberta Madioni. Insieme a loro tutti coloro che mi sono stati vicino nel frattempo: sempre disponibili a dare una mano i mie vicini di casa e non, grazie a tutti per quello che avete realizzato per l’indipendenza di Maurizio Ermacora”
Ivano
Messaggio 14179 del 20.04.2017, 17:55
Analisi chiarificatrice del Pino pensiero.
Sulla sua pagina FB pontifica:

1. la fusione sarebbe " priva com'è di qualsiasi motivazione di utilità per tutte e due le comunità interessate"
FALSO EVIDENTE perché non può negare che comunque la si voglia pensare porta circa 6.500.000 € in 10 anni, ulteriori risparmi amministrativi, sinergie di risorse umane fra i due comuni, maggior peso a livello locale e non solo ..
. 2. Sarebbe anche " constatazione dell'immobilismo e pressappochismo amministrativo in cui sono finiti i rispettivi Comuni" Se parliamo di pressappochismo bisognerebbe attribuirlo a chi ha fatto finanza allegra per almeno tre amministrazioni precedenti, con più di due intere amministrazioni e funzionari chiamati a risponderne dalla Procura della Corte dei Conti, ingessando anche economicamente il paese Te ne sei dimenticato? Io no!
3. La dismissione delle gestioni associate di Capoliveri:
Questa amministrazione nel 2014 ha trovato solo due funzionari: anagrafe e contabilità/tributi. Sono le stesse che resterebbero oggi dopo le dimissioni dei funzionari di Capoliveri, dovute sembra principalmente alle difficoltà di rapporti con il personale di Rio, che avrebbe comportato un carico di lavoro ingestibile.
4. Chiude dicendo: "La Fusione quindi per nascondere insuccessi, difficoltà e anche qualche incapacità. Allora è chiaro che i problemi di queste due comunità e di questi due territori non dipendono dall'esistenza dei due validi Comuni , ma da chi li dirige e lo stesso problema, cioè quello di scegliere validi amministratori" ... omissis " Per cui teniamoci stretti quello che abbiamo, i due Comuni e la prossima volta scegliamo amministratori semplici, ma capaci e leali con le proprie comunità.
"Insuccessi, difficoltà e incapacità, direzione del comune". Sembra proprio che parli di coloro che hanno lasciato che il paese arrivasse alle condizioni che oggi tutti conosciamo, invece si rivolge a chi amministra da poco più di due anni, bene, senza fare i debiti che hanno fatto i sui amici. Lui e altri due o tre fanno finta di non sapere. Per Pino la soluzione sta nel trovare altri, magari come lui, che riescano a far fronte ad una crisi generale che produce tagli sempre maggiori e aggravata dal debito enorme (rimembra, 962.000 €) che i precedenti amministratori hanno lasciato.

Pino, continui a NON fornire dati concreti. NON rispondi nel merito dello stato debitorio del Comune, NON indichi nessuna via CONCRETA per la ripresa, Alle critiche, che dovrebbero arrivare dopo una fase di analisi seria (dati certi) bisogna far seguire proposte concrete, non le solite rancorose negazioni a prescindere.

In ultimo, caro grillino attento, è nel NO alla fusione che ci sono le mire di riscossa e ambizioso riguadagno delle poltrone perdute.
Per forse grillino
Messaggio 14178 del 18.04.2017, 17:59
Mi sembra un messaggio molto fumoso che di fatto però non dice niente. Terrorismo con la pistola giocattolo. Per essere credibile devi spiegare, dire fatti e nomi, altrimenti sei uno dei soliti noti del NO, altro che grillino
grillino attento ai dettagli
Messaggio 14177 del 17.04.2017, 18:43
Provenienza: 5 stars
i Buoni propositi di fusione delle due rio rischiano di essere Offuscati dalle ambiziose mire dei Signori della politica. con la conseguenza che un buon progetto risulterà Indigesto ai più. BO! meditate gente meditate e rivedete il comitato del SI.
LUNEDÌ DI PASQUETTA
Messaggio 14176 del 17.04.2017, 10:39
Provenienza: Servizio Comunicazione Comune di Rio nell'Elba
Lunedì 17 Aprile, giorno di Pasqua dell'Angelo, all'Eremo di S. Caterina, come da tradizione torna la Sagra della Sportella.   Il programma della giornata prevede stand gastronomici dalle ore 12.00 alle 19.00. Alle ore 15, 30 si svolgerà invece la S. Messa. Infine verso l'ora del tramonto, dalle ore 19.30 alle 20,30, ci sarà un fuori programma con la proposta del piatto “Pasta aglio, olio e peperoncino”.   Invitiamo tutti a passare una giornata alternativa in mezzo alla natura, in uno dei luoghi più belli e particolari del versante nord orientale dell'Isola d'Elba. L'iniziativa è promossa dalla Pro Loco di Rio nell'Elba in collaborazione con la Parrocchia dei SS. Giacomo e Quirico di Rio nell'Elba.
riese
Messaggio 14175 del 16.04.2017, 11:11
Provenienza: del coccolo in su
Le accorate perorazioni del gruppo Pd volte a contrastare l’iter della programmata fusione dei due comuni sono davvero patetiche, perché sembrano rivelare lo scoramento di qualcuno che teme di perdere qualcosa di personale e si maschera dietro considerazioni di tipo amministrativo, e anche di costume, più che discutibili. Non ci vuol molto a capire il perché di tanto interesse a lasciare le cose come stanno, a lasciare intatto il recinto di un orticello (il comune) che, per le sue piccole dimensioni, può consentire d’esser nel domani, e in qualche modo, protagonisti. Il ritorno al solo, unico comune è cosa più che positiva. Le opportunità pratiche che possono conseguirne hanno solide radici in una tradizione storica che è premessa e sostegno allo stare nuovamente insieme. Il buon senso dei cittadini saprà tenerne conto, certamente.
Marcello
Messaggio 14174 del 15.04.2017, 23:42
Provenienza: Rio
Ti vorrei ricordare che Renzi non c'e' piu,se non ti piace non occorre che tu ce lo rammenti continuamente,non è' che così' cambiano le cose,mi sa che devi rosicare ancora,buona Pasqua
Ivano
Messaggio 14173 del 15.04.2017, 19:05
BUONE FESTE PASQUALI! http://3.bp.blogspot.com/-Q_vuertEPk8/VSCQjcORSpI/AAAAAAAAJRw/itmiSxHTUzY/s1600/pasqua_riforme.jpg
GRUPPO RIO DEMOCRATICO
Messaggio 14172 del 14.04.2017, 22:40
Provenienza: GRUPPO RIO DEMOCRATICO
RIO ELBA, DALLO SMANTELLAMENTO DELLE GESTIONI ASSOCIATE ALLA FUSIONE: UNA CATASTROFE STUDIATA A TAVOLINO. Il Sindaco di Rio nell'Elba dopo aver avviato l'iter della soppressione del Comune, sta completando lo smantellamento della rete di collaborazioni, tra uffici e servizi comunali, attraverso le cosidette Gestioni Associate. Prima, all'inizio anno, ha smantellato la Gestione associata ventennale con il Comune di Rio Marina, dei servizi di refezione scolastica e di trasporto alunni, quella con Porto Azzurro per i servizi sociali, adesso procede allo smantellamento, con il concorso del suo collega Sindaco di Capoliveri, della Gestione associata, iniziata poco piu' di due anni fa e dopo aver rinunciato a quella con Rio Marina, degli uffici di contabilita' generale, tributi, Ufficio tecnico e vigili urbani. Praticamente assisteremo, per i prossimi mesi del Comune di Rio nell'Elba, in vista della "salvifica" fusione, ad una lunga agonia ed asfittica paralisi dei servizi e degli uffici comunali. Tutto cio' per preparare i cittadini riesi, a quello che sara' l'effetto della stessa fusione che trasformera' Rio Elba in una frazione, che privera' la comunita', non solo di sovranità, ma anche dei servizi più elementari ed essenziali. Se poi aggiungiamo che subentrera' una gestione Commissariale, il quadro non e' certamente tranquillizzante per le due comunita'. Siamo di fronte ad una fuga di responsabilita' che rischia di far pagare pesantemente al Paese, ai cittadini, scelte dettate da uno spirito distruttivo e rinunciatario. Noi ci opporremo ed invitiamo i cittadini e tutti coloro che hanno a cuore la nostra comunità di respingere questa prospettiva e a far sentire la propria voce. Noi ci saremo. Gruppo consiliare di minoranza Rio Democratico
LE DUE RIO
Messaggio 14171 del 14.04.2017, 14:07
Provenienza: Da Elbareport
Venerdì, 14 Aprile 2017 09:49 I Sindaci di Rio Marina, Renzo Galli, e di Rio nell’Elba, Claudio De Santi, hanno formalmente presentato lunedì scorso negli Uffici della Regione Toscana la proposta per un progetto di legge regionale che disciplina la procedura di fusione dei due Comuni e l'indizione del referendum popolare. Prende così corpo il progetto che ha visto, come dovevasi, una prima delibera di indirizzo dei due Consigli Comunali, le assemblee dei cittadini tenutesi nel territorio e le deliberazioni finali che hanno deciso i principi fondamentali della fusione. Primo di tutti il nome del nuovo comune, che sarà “Rio”, poi la decorrenza del nuovo ente, che nascerà dal 1°gennaio 2018, poi ancora l’articolazione territoriale che comprenderà due municipi amministrativi, Rio Elba, dove avrà sede il Consiglio Comunale, e Rio Marina, dove avrà sede il Sindaco. Tutti questi aspetti fondamentali saranno ripresi dallo Statuto del nuovo Comune che le due Amministrazioni hanno intenzione di far deliberare dai rispettivi Consigli Comunali dopo il referendum, che prevederà anche la possibilità di costituire altri Municipi in modo da garantire il massimo decentramento amministrativo. Altro aspetto fondamentale sarà costituito dalla nuova organizzazione degli Uffici, che verrà articolata sui due Municipi con la suddivisione dei servizi e la costituzione di front-office per rispondere comunque alle richieste dei cittadini anche per quelli insediati presso l’altro Municipio. Inizia ora il percorso di redazione del testo della legge, che verrà sottoposto all’esame delle commissioni regionali competenti per essere poi votato dal Consiglio Regionale dopo il periodo estivo, in modo da rendere possibile l’indizione del referendum per la fine di settembre primi di ottobre. L’ultimo scorcio del 2017 sarà utilizzato, nel caso di esito positivo del referendum e delle decisioni che spettano alla Regione Toscana, per approvare il nuovo statuto, per organizzare gli Uffici e per gli ultimi adempimenti di fusione. Sempre in caso di esito positivo del referendum, resta confermata la decadenza dei rispettivi Organi Amministrativi, mentre i due Sindaci affiancheranno, a livello consultivo, il Commissario Prefettizio fino alle elezioni 2018. Rimangono altresì confermati, salvo future modifiche di legge, i contributi statali e regionali alla fusione, come le altre provvidenze sul personale e sulla facoltà di indebitamento che, indubbiamente, agevoleranno l’avvio del nuovo ente e gli daranno un adeguato polmone finanziario. Parte ora l’attività di propaganda e di confronto dei Comitati per il Sì e per il No, ai quali auguriamo buona lavoro e un sereno e democratico dibattito sulle rispettive ragioni. Claudio De Santi Sindaco di Rio nell'Elba Renzo Galli Sindaco di Rio Marina
Per Pepito
Messaggio 14170 del 10.04.2017, 20:25
Pronto!
E' andata a finire che il TAR un anno fa ci ha dato ragione e ha condannato il comune a pagare i danni, interessi compresi, provocati da 20 anni di indebita appropriazione.
Danni quantificati dal CTU a fine 2016 e dichiarati nella prossima udienza di metà maggio 2017.
Danni erariali che poi saranno richiesti dalla Corte dei Conti a funzionari ed amministratori che li hanno provocati, a partire dall'amministrazione Coluccia in su.
Un ennesimo casino tipo quello di Mauro Scalabrini, per cui il comune è stato appena condannato a pagare circa 25.000 €.
E per me non saranno neanche i soli.
Bravi!
Ivano

P.S.: però vedo che sul mio cosiddetto blog personale hai sempre spazio anche te, come tutti gli altri. Comunque siete sempre a 0. Zero risposte zero, solo chiacchiere e distintivo!
fusologo
Messaggio 14169 del 10.04.2017, 20:17
Provenienza: rio elba
mi havete convinto co la vostra chiaccherata uno in dieci anni e venuto si e no du mesi a rio e vole fa la fusione dal mexico l altro sta 9 mesi a ivrea e fa il tuttologo ma xche non vi fondete san felo con il mexico?
Pepito Sbezzeguti
Messaggio 14168 del 10.04.2017, 19:58
Caro consulente in uno dei soliti " polveroni " che fai sul blog , che ha ragione cittadino doc , sputtani un intero paese utilizzando il nome di Rio per il tuo blog personale , scrivi che il tar ha emesso sentenza per il tuo famoso esproprio di 600 metri in 6 . Ma come è andata a finire precisamente ? Quanti soldi hai rimediato ? Perché fai sempre lunghissimi discorsi sul l'indice dei valori e altri paroloni e non ci dici come stanno le cose tera tera . Così le capiamo tutti Siamo impazienti di un chiarimento signor consulente a gratis ma che sia breve senza girare tanto intorno alla domanda altrimenti si può pensare che il virus policicantus plublicius dello zio Pino ti ha contagiato !
Ivano
Messaggio 14167 del 10.04.2017, 19:22
Una chiacchierata con il Vai da FB
Ciao Fabrizio.
Condivido molto del tuo post. Concordo che ci sia bisogno di idee nuove.
Di queste ne possono arrivare tante di più e di maggior qualità, tanto più vasto è il bacino d'espressione.
Rio da solo pensi sia sufficiente? Per me no.
Lo dimostrano i fatti e quindi un rimescolamento con la Piaggia potrà servire anche a questo, ad esprimere una ventata di idee e uomini nuovi, con le stesse origini, linguaggio, tradizioni.
Di unità c'è certo bisogno affinché ciascuno sia messo in condizione di portare il contributo che può, lontano da ideologie stratosferiche che su Rio non impattano minimamente.
Serve buon senso, capacità, voglia, onestà.
Idee, progetti e processi di sviluppo per tutti.
Qui non si tratta di svendere niente, ma come furono economiche le ragioni che diedero impulso alla divisione, perché non possono essere economiche le ragioni che spingono alla fusione?
E non parlo dei pur notevoli contributi (circa 7 milioni), ma dell'economia comune, quella turistica, ossigeno sia per Rio sia per la Piaggia.
Un'offerta turistica che veda anche le risorse di Rio Marina e viceversa non può che essere positiva per ambedue.
Il timore che sia chiuso l'ufficio postale non dovrebbe esserci. Nel ddl 2111 del Senato all'art. 12. "Nei territori dei comuni estinti a seguito di fusione, a decorrere dalle fusioni realizzate ai sensi della legge 8 giugno 1990, n. 142 e s.m.i, è garantita la presenza dell'Ufficio postale." Altri servizi comunali possono essere garantiti telematicamente e anche più celermente dell'attuale con un front office in rete, come già attuato in molti altri comuni.
Onestamente, differenze fra me e ... Lelio, salvo le profonde, profondissime divergenze politiche, non ne vedo.
Però, indicatemi voi quali sono le caratteristiche di noi Riesi di 'nsu da dover salvaguardare a tutti i costi.
Al momento non si è ancora espresso nessuno.
cittadino doc
Messaggio 14166 del 10.04.2017, 13:55
Provenienza: rio nell'elba
il consulente non gestisce un blog personale altrmenti si chiamerebbe blog con il suo nome ,ma bensi' un blog che si chiama blog di rio nell'elba e quindi il blog con il nome del nostro paese, io come cittadino di rio nell'elba mi sento offeso poichè non si getta altro che fango addosso al nostro paese, il comune dovrebbe denunciare e costituirsi parte civile invece addirittura partecipa con vanto, chiunque clicca su google mettendo il nome del nostro paese appare questa pagina veraamente brutta , denunciamo tutti insieme questa vergogna e chiediamo i danni!!!
Commento dello Staff del RioBlog del 10.04.2017, 14:45:
Lei si deve sentire offeso da chi ha messo il paese di Rio in cattiva luce per quanto ha fatto, amministrandolo male economicamente e territorialmente.
Sul blog ci sono le denunce di questi misfatti. Lei può contribuire a illustrare le cose belle e buone, alternative alle brutte e cattive.
C'è spazio per tutti.
Ivano
Messaggio 14165 del 10.04.2017, 10:26
Pino, svolgi talmente male il tuo incarico di consigliere da non conoscere neanche gli atti ufficiali di cui poi vorresti parlare, ergo i soldi dei tuoi rimborsi sono proprio buttati via, anche se ti dovessero spettare.
All'art. 3 del decreto del Sindaco n. 12/2014 del 30 Luglio 2014, con cui sono nominato, sono ben 10 i punti relativi a specifiche attività, fra cui quello relativo alla semplificazione delle procedure interne e degli apparati, oltre a funzioni di indirizzo e controllo di specifica competenza, ecc. ecc.
Fai accesso agli atti o fai un'altra interrogazione alla membro di segugio a cui sei abituato, tanto per far perdere tempo e non parlare di cose concrete.
Il resoconto l'hai già avuto, come hai avuto gli atti che certificano i Vs. debiti. Ciononostante, mentre la Corte dei Conti ha ritenuto di dover procedere, te evidentemente o non c'hai capito nulla davvero o hai fatto solo finta per prender tempo.
Rispondi sui fatti, non con accuse strampalate su destra e sinistra.
L'attacco becero e personale, tipico del vecchio piccista senza risposte con me non attacca.
Ma poi, saresti tu, ora, ad odorare di sinistra? Neanche quando eri stalinista o Lottacontinuista potevi pensare di essere realmente di sinistra, figurati ora nel PDR (Partito Di Renzi).
Chi è di sinistra, ben prima di te, come me, si mette a disposizione del prossimo per quel che può anche gratuitamente, non approfitta della sua posizione per tornaconti personali, ha lottato e lotta per il superamento di questa società.
Con la prossima interrogazione chiedi anche a che punto è arrivato quel famoso esproprio fatto dalla tua amministrazione, nel '97, a favore di terzi che non avevano mantenuto le distanze prescritte e avevano addirittura invaso per 550 mq. un'altra proprietà, nonostante le proteste al tuo ufficio tecnico e denuncia anche ai CC.
E' attuale perché, comincio ad informarti, anzi te lo ridico, che c'è stata già una sentenza di condanna nel 2016 del Comune, a causa tua, e fra un mese, a metà maggio, sarà quantificato l'indennizzo.
Altro debito fuori bilancio, a causa tua. Ci aspettiamo questa interrogazione o no?
DA FB di Pino Coluccia
Messaggio 14164 del 10.04.2017, 10:19
Vorrei informare chi non conosce Ivano Arrighi, che questo signore ha ricevuto, dall'attuale Sindaco di Rio Nell'Elba, Claudio De Santi, all'inizio della legislatura un "incarico di consulenza" di tipo amministrativo, ma del quale, come si può leggere nel comunicato del Sindaco, non si capisce bene per cosa: ne abbiamo chiesto, come minoranza un resoconto che spero ci verrà fornito dal Sindaco. Di fatto, l'opera di questo signore si svolge, attraverso un proprio personale blog, attraverso un attività di propaganda politico--elettorale a sostegno del Sindaco De Santi ed in contraddittorio con la nostra opposizione e ruolo e di tutti coloro che "odorano di sinistra" , vecchi e nuovi e degli impiegati comunali che abbiano svolto in modo imparziale il proprio dovere. Ho cercato di spiegare il vero ruolo di questa persona, così si capisce meglio il senso delle cose che racconta.
Ivano
Messaggio 14163 del 09.04.2017, 10:52
Dal solito polverone di Coluccia (https://www.facebook.com/pino.coluccia.5?fref=ufi&rc=p) (https://www.facebook.com/ComuneRionellElba/?fref=nf&pnref=story) a questo punto si capisce chiaramente che non è che non capisce.
Non vuol capire! Dovrebbe ammettere che la sua parte politica, di cui lui oltre che sindaco purtroppo è stato ed è ancora (boh!) esponente di primo piano, non solo non ha dato sviluppo al paese, ma l'ha lasciato in un mare di debiti.
Invidia e rancore = livore
Il primo punto della interpellanza della minoranza era: la verifica dei programmi e delle attività del programma elettorale del Sindaco.
Come noto il punto cardine del programma elettorale di "Noi per Rio Castello" era il seguente:
"IL VALORE DEI COSTI
Massimizzazione del Valore della spesa
Il progetto di Revisione e ristrutturazione del bilancio comunale è fondamentale e prioritario per l’attuazione dell’intero programma ed è orientato innanzitutto a scongiurare la reale minaccia di un dissesto finanziario del Comune di Rio nell’Elba, e in secondo luogo, ad elaborare interventi strutturali che si collocano in una dimensione coerente con i più ampi processi di riforma della contabilità e della finanza pubblica apportate dal federalismo fiscale municipale."
Visto che di "Valore dei costi" si parla, e voi, visti i risultati, avete dato ampia prova di non sapere di cosa si parla, come esperto della materia, rispondo io.
L'intervento del consulente è stato di supporto a fare il punto zero (0) sulla reale consistenza finanziaria del comune di Rio Nell'Elba, attraverso esperti specifici che purtroppo per il comune hanno portato a verificare un attuale disavanzo di 962.000 € proveniente dalle passate amministrazioni.
Non solo, ho supportato anche la scelta del contestato Prof. Luca Eller che ha analizzato 16 anni di bilanci Riesi, producendo una relazione di oltre 300 pagine con un impegno durato 6 mesi, oltre 20 gg. di presenza a Rio, più altrettanti di back office; il tutto per 7.000 €. Pari a 21€/h.
I tuoi famosi rimborsi di maggio e giugno 2015 per complessivi 782,08 € relativi a 9 viaggi dal domicilio di GR a Rio e ascrivibili a circa 20 ore di presenza in consiglio comunale sono pari a 39 €/h.
Ti sembra di aver prodotto più risultati di Eller?
Se poi vogliamo parlare di Indice del Valore, inteso come rapporto fra Prestazioni/Costi aggiungo che quello di Luca Eller è 4,1 mentre il tuo (a essere molto benevoli) è un misero 1,03.
E che dire di 29.736 € spesi dall'amministrazione Catalina per la certificazione ISO 14.001 di cui un comune non c'è neanche una copia e mai attuata?
Finisco, anche io per chiarezza. Per mantenere il tuo privilegio ai rimborsi ti appelli alla legge e ai tuoi diritti di consigliere. Sarà ...?!
Ma dove era la stessa legge quando te Sindaco nel '97 hai fatto un esproprio a metà , su un terreno illegalmente occupato e che ora costerà ulteriormente ai Riesi (sentenza del TAR 1314 del 6/9/'16)?
Per voi c'è la prescrizione, ma loro?
x Giuseppe Coluccia
Messaggio 14162 del 09.04.2017, 09:47
Provenienza: Rio
E' vero quello che dici: "............ all' opposizione, è affidato il compito di controllare, proporre e, se ritenuto utile e necessario, opporsi ad atti ritenuti inidonei agli interessi dei cittadini, utilizzando gli strumenti del regolamento comunale, previsti per i consiglieri e cioè: interpellanze, interrogazioni, mozioni, ecc." Nella fattispecie dell' attività di consulenza/collaborazione prestata a titolo gratuito da cittadini 'non eletti', quali sarebbero gli atti che tu ritieni non idonei agli interessi dei cittadini? Non credi che sarebbe il caso che tu lo spiegassi perbene, in modo circostanziato, prima che qualcuno te lo faccia chiedere in modo formale? Può anche darsi che ti sia espresso male, ci sta, nel qual caso sarebbe bene tu lo chiarissi abbastanza presto. Per il resto, permettimi di farti notare che ti sei chiuso e incatenato in un angolo dal quale, se non trovi il coraggio di uscire facendo un bagno di doverosa modestia, sarai inevitabilmente costretto ad alzare sempre più il tiro delle invettive verso singoli cittadini dato che hai ampiamente dimostrato di non possedere alcuna argomentazione politica-economica non propagandistica da proporre. Non so però per quanto tempo ancora ti sarà consentito di perseverare con codesto atteggiamento. Per il male che ti voglio, auguro davvero tu sia illuminato quanto prima dal buon senso soprattutto perchè non venga fatto ancora del male a quei quattro o cinque timorati che ti stanno intorno. Riese
X coluccia
Messaggio 14161 del 08.04.2017, 21:42
Vedi zio, se di fronte a tutti i casini fatti in cui sei rimasto fuori ...., chiedevi scusa a nome del partito che rappresenti, forse i Riesi avrebbero perdonato . Forse potevi recuperare. Ma non l'hai fatto!!!! Ancora oggi ti attacchi alla relazione Eller. Fatta da persona molto in considerazione nel tuo partito.
Rio alta
Messaggio 14160 del 08.04.2017, 21:04
Certo e' dura governare per 40 anni ritenendosi immortali, insostituibili, imbattibili e poi ritrovarsi in minoranza e magari avere qualche contestazione sui Social e su questo blog. E' dura essere minoranza vero? E ora tocca a voi e vi dovrete abituare . Se continuate così ci resterete per altri anni. Meditate! E ancora deve venire ....
pino coluccia
Messaggio 14159 del 08.04.2017, 18:45
Provenienza: pino coluccia
Al Sindaco De Santi in risposta al suo comunicato "Da questo resoconto del Sindaco Claudio de Santi, mi sembra di poter dire che sia più utile il lavoro svolto da Gloria Squarci che, più modestamente, nel suo curricula può annoverare buona volontà e gratuità, che non quello del "superconsulente" pluridecorato e plurititolato (?) Arrighi, del quale, Sindaco, non si capisce in cosa di utile, per l'amministrazione comunale di Rio Elba, sia stato impegnato in questi due anni e mezzo di consulenza; a meno che non si ritenga utile, ma non certo per l'amministrazione comunale, ma ben più per Sindaco e maggioranza, il supporto "politico/elettorale" ricevuto da questo "superconsulente" attraverso l'attività pubblicistica e polemica fatta sul proprio personale "Blog di Rio Elba" , contro l'opposizione, gli oppositori o le precedenti amministrazioni si sinistra e gli stessi funzionari comunali. Ma per fare questo non occorreva, Sindaco, dargli particolari incarichi formali, ancorché gratuiti (ma che prestazione avrebbe dovuto pagargli? Quella di propagandista elettorale?). Mentre, Sindaco Claudio De Santi, lei ha omesso di menzionare nell'elenco dei consulenti, la "superconsulenza" del Dott. Heller, quella non certo gratuita, ma bensì "super pagata", circa € 7000.00+iva, dai cittadini di Rio Elba, che si è rivelata inutile e priva di valore e svolta in contrapposizione ed estraniando, dalla ricostruzione contabile alquanto forzata, i funzionari del Comune. Vorrei ricordare al Sindaco infine, che i rimborsi spese dei consiglieri comunali eletti (che non sono certo corrispettivi per prestazioni, come invece lo sono quelli derivanti da incarichi professionali e di consulenza a privati cittadini), sono appunto rimborsi per spese già sostenute e riconosciute dalla legge dello Stato Italiano ai consiglieri comunali, per poter svolgere il ruolo ad essi affidato dai cittadini, che democraticamente li hanno eletti, al di là se essi stessi autonomamente decidano di non usufruirne, totalmente o parzialmente. Ma ad essi non possono essere negati, perché spettanti di diritto e quindi si compirebbe un abuso di potere ed una violazione della legge. Infine, il ruolo dei consiglieri è stabilito dal mandato che ricevono dagli elettori: se eletti di maggioranza, avranno il compito di amministrare, dimostrando di saperlo fare e meritare, mentre a quelli di opposizione, è affidato il compito di controllare, proporre e, se ritenuto utile e necessario, opporsi ad atti ritenuti inidonei agli interessi dei cittadini, utilizzando gli strumenti del regolamento comunale, previsti per i consiglieri e cioè: interpellanze, interrogazioni, mozioni, ecc. Mi è sembrato utile fare chiarezza di fronte a chi vuol confutare la realtà alzando polveroni per nasconderla." Pino coluccia consigliere comunale eletto.
Ivano
Messaggio 14158 del 08.04.2017, 10:58
Fu il sangue mio d’invidia sì rïarso, Che se veduto avesse uom farsi lieto, Visto m’avresti di livore sparso (Dante). Quindi, nell’uso com., sentimento d’invidia astiosa e maligna.
La definizione di "livore" dice che è un sentimento di invidia mista a rancore.
Cosa dovrei invidiare ai quei 4 o 5 poveracci Riesi che si affannano ogni giorno a provocarmi ed insultarmi? La posizione lavorativa? Quella sociale? ... boh?
E per cosa avrei rancore? Per 1/6 di un terreno? Ma poi verso chi? E quanto faccio, credo di positivo, lo faccio per rancore?
Voi si che siete proprio matti da lega'!

Viceversa ho motivo di credere che siano gli altri ad avere livore verso di me.
E ve lo dimostro attraverso la cosa più importante, ma non certo l'unica.
L'invidia sta nel non essere riusciti dove stiamo riuscendo con De Santi, a fare di Rio un paese più pulito e con progetti di sviluppo, debiti vostri permettendo.
Il rancore per aver contribuito a fare pulizia, con tutto ciò che ne consegue.
Questo chiamalo pure livore se vuoi, ma è solo verità.
riese
Messaggio 14157 del 08.04.2017, 08:06
Provenienza: la piazza di Rio
Signor Sindaco Leggo sia sui social, nel blog e sulla stampa locale le interrogazioni della minoranza. Devo dirle con tutta onestà che io appartengo o, almeno appartenevo al vecchio PC, Finito poi Pd, ma ho ancora la lucidità di vedere le cose per come sono. Questa minoranza non ha concetti propositivi e quindi si attacca a qualsiasi cosa pur di far parlare di loro! Che tristezza! Non hanno argomenti, capacità di valutazione e di obiettività, quindi cavalcano qualsiasi argomento pur di dire qualcosa. Ai Riesi di tutto questo, delle persone che collaborano con Lei non gliene frega niente. Ma perchè loro( minoranza e company ) hanno un curriculum che eccelle? Lo zio sta al gioco ma è intelligente e sa come vanno le cose, l'altro poverino è meglio che faccia il sacrestano, perchè a parte la mia ironia, su quello non abbiamo niente da dire. La Dottoressa laureata che ambiva tanto a fare al Sindaco, che fine ha fatto? bella figura rappresentativa per chi a Rio l'ha votata! Gli altri scriventi sotto vari pseudonimi...mi fanno pena.. qualche" progettino di ambizione personale"non è andato in porto.. quindi il" livore"di Ivano in confronto al loro è una giacchettata!!Poveri noi..
Riese
Messaggio 14156 del 07.04.2017, 21:58
A proposito, forse quando viene rimborsato per fare consiglio si fa pure un bagnetto in mare. Alla barba dei Riesi. Fate pena. Al Sindaco De Santi potete dire tutto ma non di non essere un signore. I pezzenti sono altri non certo lui!
Riese
Messaggio 14155 del 07.04.2017, 21:46
Per avere buongusto, bisogna vedere che compagnia si ha!
Riese
Messaggio 14154 del 07.04.2017, 21:41
Il sindaco avrebbe diritto a: rimborsi auto dalla residenza, pasti, emolumento di circa 1200 euro , traghetto e rimborsi spese alloggio. In realtà ha preso 400 euro mese circa, e rimborsi citati nel precedente post. Ha lasciato all'amministrazione in questi 36 mesi circa 50000 euro a lui dovuti. Bastano o il Bottazzi vuole mettere qualcosa anche lui? Sarebbe gradito! Penoso, ha proprio ragione Ivano!
Peppone
Messaggio 14153 del 07.04.2017, 21:07
ride
Caro Ivano Grazie mille per il tuo pensiero ! Ma francamente il fai pena te lo rigiro visto che in precedenza hai anco censurato il mio post togliendolo dal blog. Pertanto caro mio rispondi alle domande se non ti si so ancora seccate le palle Perché io le ho ancora così dure che forse se ci dai un morso ti si spaccheno i denti Girellando girellando non rispondi Perché ? Abbi il coraggio di farlo come io ho il coraggio di domandare Ma se poi censuri perché la/le domanda/e sono scomode per te così è come giocare a briscola con asso tre e re insomma dici sempre che il blog non censura e poi che dobbiamo vede Oggiu Iva così un va bene.... Onore e rispetto esistono ancora per te ? Concludo non ho rancore verso di te ma non metterla sulla offesa Perdi solo punti e stile Un abbraccio Peppone
Commento dello Staff del RioBlog del 07.04.2017, 21:28:
Mi spiace, ma non ho censurato nulla. Appunto, ... dovresti sapere che non è il mio stile. Quando qualche post viene cancellato, se pubblicabile, è perché finito fra gli spam. A volte succede anche con i miei. Basta rinviarlo.
Comune Rio Nell'Elba
Messaggio 14152 del 07.04.2017, 21:00
Comune di Rio nell'Elba
Rio nell'Elba, 07 Aprile 2017
COMUNICATO STAMPA
“I collaboratori volontari nell'Amministrazione comunale di Rio nell'Elba? Bisogna ringraziarli, non certo farne elemento di polemiche!”

Il sindaco De Santi risponde ai Consiglieri di minoranza Coluccia e Chiassoni
Dato che l'interpellanza dei Consiglieri di minoranza Coluccia e Chiassoni, con cui mi si chiedeva conto dell'operato dei collaboratori a titolo gratuito, è stata inviata anche alla stampa, dopo aver redatto apposita risposta ai mittenti, nell'ottica della massima trasparenza, volentieri, rispondo anche pubblicamente. Credo che bisognerebbe ringraziare chi ha messo tempo, professionalità e risorse proprie per il bene della Comunità, anziché attaccarli come fanno i consiglieri di “Rio democratico”!
Con decreto del Sindaco n. 12/2014 del 30 Luglio 2014 sono stati individuati quali collaboratori esterni i Sig.ri:
1) Giano Giuseppe (Dimissionario)
2) Arrighi Ivano
3) Squarci Gloria.

Si specifica che per l'individuazione dei succitati nominativi si è proceduto all'emanazione di apposito avviso pubblico volto alla comparazione di curricula e che gli stessi prestano la loro attività a titolo meramente gratuito.
Il sig. Ivano Arrighi è esperto in Value Analysis, consulente e formatore presso importanti società italiane e possiede competenze su temi di pianificazione e organizzazione. In particolare lo stesso ha contribuito nelle seguenti specifiche attività:
1) Analisi funzionale delle attività comunali;
2) analisi di processo e dei flussi dei rifiuti;
3) sviluppo del progetto “Albergo diffuso”;
4) sviluppo del progetto “Fontanello dell'acqua”;
5) analisi dei costi dei sistemi informativi (Hardware e software);
6) gemellaggio con i Comuni della Corsica;
7) progetto TRIG (Transfrontaliero) con l'individuazione di Consorzio di Bonifica Toscana 5 quale capofila;
8) rapporti con Vicepresidente FCCN (Fusione Comuni Coordinamento nazionale).
L'impegno fattivo del sig. Arrighi ha permesso di ottenere al Comune di Rio nell'Elba la somma di € 38.000,00 quale contributo per la realizzazione del progetto dei locali “Start Up”.

La sig.ra Gloria Squarci svolge compiti di segreteria per lo scrivente con precisione e puntualità, gestendo i rapporti all'interno della maggioranza (vd. Fissazione convocazioni Giunta/Consiglio, riunioni di maggioranza, tenuta agenda appuntamenti).
Queste sono solo alcune delle attività espletate dalla sig.ra Gloria Squarci elencate a mero titolo esemplificativo e non esaustivo. Infatti lo scrivente, non potendo presenziare giornalmente la sede comunale, anche per l'adempimento delle proprie funzioni istituzionali, ha bisogno dell'aiuto di una persona degna di fiducia come la sig.ra Squarci, la quale è di estrema importanza e utilità per l'espletamento della mia carica istituzionale di Sindaco.
Mi preme rimarcare che le stesse attività espletate da professionisti e/o dipendenti pubblici avrebbero comportato un rilevante esborso per le casse comunali mentre con i sig.ri Arrighi e Squarci questa Amministrazione ha ottenuto i medesimi risultati a costo zero.
Claudio De Santi, sindaco di Rio nell'Elba
Ivano
Messaggio 14151 del 07.04.2017, 20:43
Fai pena!
  [Pagina successiva]

[Il Blog di Rio nell'Elba|Il Blog di Rio nell'Elba]

Powered by Burning Book 1.1.2 © 2001-2004 WoltLab GmbH

Se vuoi comunicare con noi la nostra mail è: [email protected]


dal 22 gennaio 2008